HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti Italiani14 anni di carcere a Kevin Montolli
Kevin Montolli

14 anni di carcere a Kevin Montolli

di

Kevin Montolli era accusato di omicidio volontario pluriaggravato.

Era già stato precedentemente accusato di un grave omicidio volontario pluriaggravato, tuttavia l’uomo è riuscito a cavarsela con una condanna in primo grado a 14 anni di carcereKevin Montolli

Questa è la pena che è stata poi successivamente inflitta al giovane Kevin Montolli, il 20enne che nel settembre 2012  ha deciso di uccidere con 36 coltellate la prostituta bulgara Svetla Fileva.

L’accusa aveva poi richiesto una condanna a 16 anni di carcere, ma tuttavia i giudici hanno considerato di poter abbassare la pena, infliggendo al giovane 14 anni, 2 mesi e 20 giorni di reclusione, oltre al risarcimenti delle parti civili: 40.000 euro ai genitori della vittima, 10.000 euro ai fratelli e 100.000 euro a ognuno dei due figli.

E’ stato decisivo per una pena decisamente lieve, definita “equilibrata” dalla difesa del giovane, questo è stato il passato turbolento di Kevin Montolli, dalla famiglia pressoché inesistente al supporto dei servizi sociali.

Il ritratto che emerge è proprio quello di un giovane emarginato da tutti, un ragazzo che purtroppo non ha avuto modo di crescere come tutti i suoi coetanei.

La difesa aveva deciso di puntare proprio sulla presunta semi infermità mentale del giovane, che poi non è stata ufficialmente riconosciuta dalla sentenza, ma poi sarà necessario saper attendere l’ufficialità delle motivazioni per poter poi capire cosa abbia spinto i giudici a emettere tale sentenza.

Purtroppo il movente del delitto non è ancora stato reso ufficiale , ma sembrerebbe che il giovane si sia scagliato su Svetla Fileva dopo essere stato preso in giro dalla stessa ragazza in seguito a una prestazione sessuale mancata.

Al lavoro gli inquirenti per poter capire e risolvere nel più breve tempo possibile il caso.

Al momento non è stato reso ancora ufficiale il movente che ha spinto il ragazzo al gesto che ha portato alla morte la giovane ragazza.

Lascia un commento

Back to Top