HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Misteri ItalianiNews800 bambini sepolti in una fossa comune: Accusate le suore

800 bambini sepolti in una fossa comune: Accusate le suore

di

bambiniCirca 800 corpi di bambini senza vita sono stavi ritrovati in una fossa comune sita accanto al convento di Saint Mary a Tuam. I cadaveri appartengono a figli illegittimi di donne non sposate che erano ospitate nell’istituto religioso

Le suore del Buon Soccorso ospitarono tra il 1925 e il 1961 migliaia di donne nubili che erano accompagnate da quei bambini non riconosciuti dai propri padri. Quel luogo di accoglienza e di ristoro sembra essere stato un posto ricco di sofferenze.

Negli ultimi giorni è stata riscoperta una fossa comune in cui vennero sepolti numerosi corpi di bambini forse morti per malattia o malnutrizione. A conservare e ricordare i cadaveri non c’era una bara o una lapide, ma solo un serbatoio di cemento.

Solo con la demolizione di quella “Casa” di Tuam, abbandonata decenni fa, si è potuta fare la macabra scoperta: “Questa scioccante vicenda richiede immediata attenzione e risposte da parte del governo irlandese. Bisogna fare un’inchiesta esaustiva sulle condizioni in cui questi bambini sono morti e scoprire se maltrattamenti, negligenza o altre violazioni dei diritti umani hanno avuto un ruolo nei decessi. E vogliamo anche sapere perché questi bambini non hanno avuto una sepoltura dignitosa e adeguata”.

La fossa era stata scoperta già diversi anni fa ma la diocesi locale non aveva idea che seppelliti ci fossero così tanti bambini.

Le suore sono state accusate per non essersi prese cura di quei bambini, abbandonati da tutto e tutto e nati con la “sfortuna” di essere figli illegittimi di ragazze sole.

Ben presto sarà aperta un’inchiesta sul caso per dare maggiore chiarezza e l’arcivescovo di Dublino ha dichiarato che semmai non dovesse prendere il via un’indagine di Stato “sarà importante intraprendere un progetto di ricostruzione storica sociale, per dare un’immagine accurata di queste case d’accoglienza nella storia del nostro Paese”.

Poi ha aggiunto che è favorevole ad edificare un monumento che raccolga tutti i nomi dei bambini defunti.

Lascia un commento

Back to Top