HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
UltimissimeAlbano Laziale: uccide la moglie a colpi di pistola davanti ad una scuola e poi si suicida
carabinieri_albano

Albano Laziale: uccide la moglie a colpi di pistola davanti ad una scuola e poi si suicida

di

Terribile tragedia ad Albano Laziale, un uomo ha aspettato che la moglie uscisse da scuola e poi l’ha uccisa. All’origine del folle gesto la separazione che il 48enne non riusciva ad accettare. Subito dopo aver ucciso la moglie ha premuto il grilletto ancora una volta, ma contro se stesso.

carabinieri_albanoNelle prime ore del pomeriggio la tranquillità del piccolo comune di Albano Laziale, a 35 chilometri dalla capitale, è stata interrotta dal rumore dei colpi di pistola. Un carabiniere di 48 anni che prestava servizio a Castel Gandolfo ha atteso che la moglie uscisse da scuola. La donna era una maestra di 47 anni e oggi pomeriggio era impegnata con le normali attività scolastiche nel plesso di Via Rossini.

Non è ancora chiaro quanti colpi mortali siano stati sparati, quello che è certo però è che all’origine dell’omicidio suicidio di Albano Laziale c’è una separazione. Da qualche tempo infatti i coniugi non andavano d’accordo e il 48enne ha deciso di mettere fine a quella storia con la pistola d’ordinanza. La moglie è morta sul colpo mentre lui è deceduto poco dopo essere stato trasportato in ospedale in condizioni disperate. Alla scena hanno assistito molte persone tra cui bambini che si sono spaventati e hanno cercato di nascondersi. Alcuni testimoni hanno raccontato che sembrava che l’uomo volesse abbracciarla.

Da quanto si è appreso la coppia aveva due figli di 17 e 14 anni. Le generalità delle vittime non sono state diffuse immediatamente perché i familiari non erano ancora stati avvisati. Probabilmente mentre vi scriviamo saranno già apparse le foto su tutti i siti con i nomi a caratteri cubitali, ma davanti all’ennesima tragedia familiare preferiamo restare in silenzio e meditare, perché la lista dei precedenti è sempre più lunga.

Lascia un commento

Back to Top