HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti dal mondoAlbert Ebossé Bodjongo, giocatore del Camerun, muore per una pietra lanciata dagli spalti

Albert Ebossé Bodjongo, giocatore del Camerun, muore per una pietra lanciata dagli spalti

di

Non c’è l’ha fatta Albert Ebossé Bodjongo è morto per una pietra che lo ha colpito in testa durante una partita

albert_ebosse-bodjongoDoveva essere solo una partita di calcio, ma ben presto le tifoserie hanno iniziato ad insultarsi e a lanciarsi sassi, ad avere la peggio però è stato un giocatore, Albert Ebossé Bodjongo, che colpito al capo da una pietra ha riportato un gravissimo trauma cranico che lo ha portato alla morte.

L’ennesima morte assurda, questa volta è succeso in Algeria durante la partita di campionato tra il JS Kabylie e il Usma. Durante la partita ci sono stati moltissimi incidenti, tanto che l’arbitro ha deciso di far rientrare negli spogliatoi le due squadre.

Mentre i giocatori scappavano, si è verificata una fitta sassaiola, una pietra ha colpito il giovane attaccante del JS Kabylie alla testa.
L’Algeria ha deciso di aprire un inchiesta per capire e chiarire le cause di questa follia. Si cerca anche l’autore del lancio della pietra che ha causato la morte di Albert Ebossé Bodjongo.
L’attacante era molto conosciuto anche a livello internazionale, l’anno scorso era stato il capocannoniere del campionato segnando 17 goal in 30 partite.

Vista la sua giovane età e il suo talento era stato notato dagli osservatori europei e anche dal ct della nazionale camerunense Volker Finke che aveva manifestato l’intenzione di farlo entrare nel giro della nazionale.

Lascia un commento

Back to Top