HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsAlberto Stasi resta in carcere: ‘no’ alla revisione del processo

Alberto Stasi resta in carcere: ‘no’ alla revisione del processo

di

Non ci sarà nessuna revisione del processo per il delitto di Garlasco al termine del quale Alberto Stasi è condannato per l’omicidio della fidanzata Chiara Poggi. La corte di appello di Brescia ha respinto l’istanza presentata dalla difesa dopo che la perizia ha accertato che sotto le unghie della vittima c’era il Dna dell’amico del fratello, Andrea Sempio.

La corte d’appello di Brescia ha deciso che non procederà con la revisione del processo per il delitto di Chiara Poggi. Nel provvedimento è scritto “che non risulta avanzata al riguardo alcuna istanza da parte dei soggetti eventualmente legittimati”. Con questo non significa che è stata rigettata ma ii giudici non possono prendere alcuna decisione perché i legali di Alberto Stasi, condannato a 16 anni per l’omicidio, hanno solo presentato gli esiti delle perizie chiedendo delle nuove indagini senza sollecitare un parere della corte. La posizione di Andrea Sempio, il cui Dna è stato trovato sotto le unghie della vittima, secondo la discussa perizia, potrebbe essere archiviata.

Immediata la replica della difesa di Alberto Stasi che ha precisato che si riserva di presentare un’istanza di riapertura del caso alla corte competente, accertato che la procura di Milano non ha ritenuto opportuna la trasmissione degli atti. Non si tratta di una bocciatura ma di una questione squisitamente giudiziaria. Ora si attendono le prossime mosse della difesa di Stasi e, ovviamente, non sono esclusi nuovi colpi di scena.

Lascia un commento

Back to Top