HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsAlberto Stasi, appello bis il 9 aprile 2014

Alberto Stasi, appello bis il 9 aprile 2014

di

La prima udienza del processo d’appello bis per Alberto Stasi si terrà il 9 aprile 2014. La Cassazione aveva annullato l’assoluzione confermata in secondo grado per le indagini dell’omicidio di Chiara Poggi

Alberto Stasi al momento resta semplicemente imputato per il delitto di Chiara Poggi, avvenuto il 13 agosto del 2007. La giovane venne massacrata con un oggetto contundente che probabilmente non verrà mai ritrovato. Il giorno dell’omicidio Chiara era da sola nella sua villetta di Garlasco, i suoi genitori erano partiti per le vacanze, mai avrebbero potuto immaginare un ritorno peggiore.

Il processo del 9 aprile si terrà a porte chiuse, e Alberto Stasi verrà giudicato  dalla terza corte d’assise d’appello di Milano, rischiando di dover tornare dietro le sbarre e continuare a vivere “l’incubo” che egli stesso ha sempre definito. Dovrà continuare a difendersi dall’accusa di chi crede che l’assassino di Chiara Poggi può essere stato soltanto lui.

Alberto StasiLa cassazione nell’aprile scorso aveva chiesto di esaminare la bicicletta nera, simile a quella di Alberto Stasi, vista sotto la casa della vittima il giorno dell’omicidio ed il cappello che Poggi aveva in mano quando è stata ritrovata senza vita.

Si era chiesto anche di verificare i due gradini della scala dove alla fine è stata rinvenuta la vittima, che vennero esclusi dalla simulazione della camminata e dei movimenti del presunto killer. Andrà rivalutato tutto, i reperti, le dinamiche applicando i criteri di valutazione della prova indiziaria, seguendo un corretto e compiuto percorso metodologico”.

Alberto Stasi è stato assolto dall’accusa di detenzione di materiale pedopornografico, ed ora non resta che aspettare la sentenza del 9 aprile. Dall’omicidio di Chiara Poggi sono ormai passati 7 lunghi anni che hanno arricchito il delitto di tanti particolari rilevanti tra cui la testimonianza classificata non attendibile del vicino di casa della ragazza, che affermò di aver visto il suo assassino che però sembrava essere una donna.

Lascia un commento

Back to Top