HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiAlessandro Leopardi ucciso nel barese, indagato il suocero
Alessandro Leopardi

Alessandro Leopardi ucciso nel barese, indagato il suocero

di

Il 38enne Alessandro Leopardi era scomparso dal 1° ottobre e sin da subito si era seguita la pista del delitto familiare

Alessandro LeopardiAdesso è ufficiale: i resti trovati nelle campagne di Valenzano, località del barese, sono effettivamente quelli di Alessandro Leopardi, il 38enne che era scomparso dalla circolazione il 1° ottobre scorso.

Leopardi, ufficialmente di mestiere corniciaio ma anche ex testimone di giustizia, era sparito senza apparente motivo, prima che venissero rinvenute quelle ossa che senza ombra di dubbio dopo gli esami comparativi, sono stati riconosciuti come suoi. E la Procura di Bari, nella persona del pm Manfredi Dini Ciacci che segue l’inchiesta, ha disposto l’iscrizione nel registro degli indagati del suocero della vittima.

L’uomo è indagato con l’accusa di omicidio volontario anche se per ora come hanno fatto sapere dalla Procura, si tratta di un provvedimento necessario per far eseguire accertamenti irripetibili. Già nei giorni scorsi l’uomo ha ricevuto una convocazione per essere sottoposto ad un esame approfondito del Dna.

E in effetti sin dall’inizio la pista familiare è sembrata quella più plausibile anche se ora si tratta di stabilire quello che è successo negli ultimi giorni di vita dell’uomo e quali possano essere sia il movente che l’arma del delitto.

Lascia un commento

Back to Top