HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsAlessandro Vitaletti ucciso a coltellate per gelosia, fermato il presunto assassino

Alessandro Vitaletti ucciso a coltellate per gelosia, fermato il presunto assassino

di

Il muratore calabrese Sebastiano Dimasi avrebbe ucciso il professore Alessandro Vitaletti. L’aggressione è avvenuta fuori da un bar dove si sarebbero incontrati per caso. Vitaletti aveva una relazione con l’ex compagna di Dimasi.

tragedia familiareAlessandro Vitaletti, professore di filosofia di 48 anni separato, è stato ucciso a coltellate fuori da un bar a Sassoferrato. Il presunto assassino è Sebastano Dimasi, muratore calabrese di 55 anni. Il movente del delitto è passionale, il muratore non accettava la relazione tra la sua ex compagna e il professore. Subito dopo l’omicidio l’uomo sarebbe fuggito ma è stato fermato dai carabinieri a Scheggia vicino Perugia. Fondamentale la ricostruzione dei testimoni che hanno assistito alla scena, Alessandro Vitaletti stava facendo benzina alla sua auto quando si sarebbe imbattuto per caso in Sebastiano Dimasi. L’uomo ha urlato “ti ammazzo, ti ammazzo”. Aveva un coltello in mano è si è scagliato contro il professore colpendolo circa 20 volte.

Dimasi è a disposizione del pm che ha già firmato un provvedimento per il fermo ma dall’interrogatorio potrebbero emergere ulteriori dettagli. Come riporta Il Fatto Quotidiano domani potrebbe essere eseguita l’autopsia, Alessandro Vitaletti è deceduto durante il trasporto in ospedale. Padre di due ragazzi e professore presso l’Istituto comprensivo di Serra San Quirico, era molto conosciuto nella piccola comunità di Sassoferrato. Alessandro Vitaletti faceva parte di una famiglia di insegnanti da generazioni impegnata anche nel sociale.

Gli allievi di Alessandro Vitaletti sono sconvolti, anche se era arrivato solo a settembre era riuscito a coinvolgerli su temi di attualità molto delicati. La psicologa dell’Istituto li affiancherà nel percorso per superare il trauma ma la tragedia personale della famiglia è molto più grande. Come ha ricordato il sindaco l’omicidio di Alessandro Vitaletti non ha precedenti.

Lascia un commento

Back to Top