HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
FemminicidioNewsAlessia Dalla Pia uccisa dal compagno: Mohamed Jella rischia l’ergastolo?

Alessia Dalla Pia uccisa dal compagno: Mohamed Jella rischia l’ergastolo?

di

Alessia Dalla Pia è stata uccisa il 6 dicembre 2015 dal suo compagno Mohamed Jella. L’inchiesta è stata chiusa e all’uomo è stata contestata l’aggravante della crudeltà, rischia l’ergastolo, ma dal giorno del delitto è in fuga.

Mohamed Jella è un assassino spietato, non ci sono dubbi per gli inquirenti. L’uomo è in fuga dal giorno dell’omicidio della compagna Alessia Dalla Pia. Non ha avuto pietà per la donna che gli implorava di smetterla. Per ore l’ha massacrata con calci e pugni e poi è salito sopra, provocando la compressione al torace che ha causato la morte di Alessia. I risultati dell’autopsia sono stati depositati la scorsa primavera e la procura ha contestato a Jella l’omicidio volontario aggravato dalla crudeltà. Se provata dai giudici potrebbe costare al tunisino di 29 anni il carcere a vita.

Le indagini erano state chiuse da tempo anche se, come riporta la Gazzetta di Parma, si è atteso qualche tempo prima di far partire l’avviso. Purtroppo senza un contatto con l’uomo e con il suo legale non si può procedere con il giudizio abbreviato che prevede uno sconto pari ad 1/3 della pena in caso di condanna. Se Jella non si presenterà in tempo dunque il processo sarà celebrato con rito ordinario, tempi lunghi per il dibattimento e condanna più severa.

La famiglia di Alessia Dalla Pia aveva sempre espresso grande preoccupazione, il tunisino era violento, entrava e usciva spesso di galera. Jella ha persino staccato l’asta della tenda per per accanirsi sulla compagna, ha pulito l’appartamento accuratamente, in ogni angolo, ma sul corpo di Alessia Dalla Pia ci sono tutti i segni della folle mattanza. Solo il luminol dei Ris ha messo in luce quanto accaduto tra quelle mura. Secondo quando dichiarato dagli amici, Jella era un pusher oltre a fare uso di sostanze stupefacenti, nell’ultimo periodo prima dell’omicidio della compagna, era diventato ancora più aggressivo. Probabilmente è stato il mix di droga e alcol ad innescare la miccia della violenza dopo una discussione con la compagna. Dopo il delitto è sparito nel nulla e nessuno conosce la sua versione dei fatti, la coppia però litigava spesso, una storia malata finita in tragedia.

Lascia un commento

Back to Top