HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsAllison Owens, pena ridotta a 2 anni per il suo assassino

Allison Owens, pena ridotta a 2 anni per il suo assassino

di

La pena a Pietro Stefanoni, l’uomo che travolse e uccise la giovane guida turistica Allison Owens, è stata ridotta a poco più di 2 anni, i familiari hanno ottenuto un risarcimento

In un primo momento Stefanoni era stato condannato dal gup Giampiero Borraccia a 3 anni e due mesi per  per omicidio colposo e omissione di fermata, ed ora la pena è stata ulteriormente minimizzata a 2 anni, 1 mese e 10 giorni, mentre per i familiari di Allison Owens, è stato riconosciuto un risarcimento di 600 mila euro. L’uomo in attesa del processo aveva già scontato due settimane di carcere e quasi quattro mesi ai domiciliari.

Stefanoni nonostante l’omicidio della giovane Allison Owens, aveva subito ripreso la sua normale vita, continuando a praticare il lavoro di rappresentante e viaggiando insieme a sua moglie. La patente gli è stata però ritirata per 3 anni.

L’episodio è accaduto il 2 ottobre del 2011, la 23enne Allison Owens, venne investita dall’uomo e trovata morta in un canale accanto la strada dove stava facendo jogging. La ragazza al momento del ritrovamento, avvenuto dopo 60 ore l’incidente, era poco riconoscibile essendo rimasta in acqua tutto quasi due giorni e aveva verosimilmente ancora gli auricolari dell’ipod che aveva indossato per ascoltare della musica. Secondo l’autopsia, Allison Owens perse la vita a causa di una frattura alla testa, sul suo cadavere vennero ritrovate anche numero schegge di vetro.

Allison OwensLa mamma di Allison Owens  partì subito per riconoscere il corpo della vittima che si trovava in Italia per aspettare il suo ragazzo tedesco che l’avrebbe dovuta raggiungere a breve.

Alle prime indagini, in cui si ipotizzò anche un possibile rapimento, il colonnello dei carabinieri Antonio Frassinetto dichiarò: “Non ci sono tracce di frenate improvvise, ma su questo semmai potrà fare chiarezza la Scientifica. Ma ci sembra improbabile che qualcuno sia venuto qui a scaraventare un cadavere nel canale”.

Pietro Stefanoni dopo 5 giorni dall’omicidio di Allison Owens, si costituì ai carabinieri dichiarando di non essersi accorto di nulla.

Lascia un commento

Back to Top