HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsAmanda Knox continua a proclamarsi innocente

Amanda Knox continua a proclamarsi innocente

di

Amanda Knox rischia una condanna di 30 anni di carcere per l’omicidio di Meredith Kercher, ma continua a ribadire la sua innocenza

La studentessa americana Amanda Knox, in un’intervista per il Tg1 si proclama ancora una volta innocente e non un mostro come vorrebbero farla apparire: “Non c’è una prova che io sono stata là quando è successo. E’ pacifico. Io non c’ero. L’accusa si basa su certe supposizioni che non hanno fondamento e soprattutto sulla supposizione che sono un mostro. Non sono così, non sono mai stata così.”

Dopo la sentenza di assoluzione del 2011 emanata dalla Corte d’Appello di Perugia con formula piena per non aver commesso il fatto, Amanda ha paura di una nuova condanna, ma dopo tutto ha dichiarato di lottare fino alla fine per provare la sua innocenza: “Andrò a casa di mia madre, ho il cuore in bocca fino a quel momento, e se condannata lotterò per la mia innocenza fino alla Corte Suprema.”

knoxRiguardo all’omicidio di Meredith ha poi detto: “Non ho mai avuto un’esperienza del genere. Quando ho visto il sangue ho pensato ‘forse è strano’. Non ho mai pensato che qualcuno fosse stato ucciso. […] Sicuramente Rudy Guede c’era quella sera, non è mai stato in casa mia. Sul Dna in quella stanza non c’è altra spiegazione. Ci sono le sue impronte nel sangue di Meredith, le impronte delle sue scarpe nel sangue di Meredith. Questi sono fatti pacifici.”

Poi Amanda Knox accenna qualche frase rivolta al suo ex fidanzato Raffaele Sollecito, imputato assieme a lei nel processo d’appello bis per l’omicidio di Meredith Kercher: “E’ un bravissimo ragazzo che ha sofferto per starmi accanto”.

Il 30 gennaio dopo la fine dell’udienza calendarizzata del 20 gennaio, i giudici daranno probabilmente la tanto attesa sentenza e non ci saranno giustificazioni per Amanda che già nell’ottobre del 2011 insieme a Sollecito, venne “liberata” dall’accusa.

Lascia un commento

Back to Top