HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti dal mondoNewsAmedy Coulibaly, il racconto di chi è stato preso in ostaggio dal terrorista

Amedy Coulibaly, il racconto di chi è stato preso in ostaggio dal terrorista

di

Amedy CoulibalyAmedy Coulibaly ha fatto irruzione nel supermercato kosher di Parigi prendendo in ostaggio diverse persone tra cui un bimbo di tre anni e mezzo. Uno dei prigionieri è stato ucciso per aver coraggiosamente tentato di strappare una pistola al terrorista

Amedy Coulibaly, fondamentalista islamico che ha seminato il terrore nella città di Parigi insieme ai fratelli Kouachi, è stato ucciso dalla polizia dopo aver tenuto in ostaggio per diverse ore alcune persone in un supermercato alle Porte de Vincennes.

I sopravvissuti hanno raccontato di quei momenti di terrore e di paura e di alcuni gesti eroici come quello di un uomo che senza timore ha cercato di prendere una delle armi di Amedy Coulibaly. Quella pistola però, era stata lasciata lì perchè rotta. E’ bastato un attimo, ed il terrorista, essendosi accorto di cosa stava avvenendo, ha immediatamente ucciso l’uomo: “Ha cercato di prendere l’arma di Amedy Coulibaly, poggiata sul bancone del supermercato, che però non funzionava. Il terrorista si è voltato e ha aperto il fuoco contro di lui, uccidendolo sul colpo”.

“Sono sorpresa di essere ancora viva – ha invece raccontato Maria, un’altra testimone anche lei tra gli ostaggiabbiamo sentito un boom, poi abbiamo visto l’uomo con un giubbotto antiproiettile, due kalashnikov in mano, un coltello e una pistola. Non appena entrato nel negozio il terrorista ha sparato. Abbiamo aspettato 2-3 ore e poi abbiamo sentito tre detonazioni. Mi sono detta: ‘ecco, ora ci ammazza tutti’. Ci siamo quindi nascosti sotto le casse. Quando la serranda si è alzata, è il momento in cui ho avuto più paura. Abbiamo sentito la polizia che diceva: ‘andate, andate, andate’. Sono arrivati e hanno abbattuto il terrorista”.

Da apprezzare è anche il coraggio ed il gesto eroico di Lassana Bathily, dipendente del negozio, che a soli 24 anni è riuscito a salvarsi e a salvare 5 ostaggi nascondendoli nella cella frigorifera dei sotterranei dopo aver spento l’impianto di raffreddamento: “Ho detto loro di calmarsi e di non fare rumore, perché se ci avesse scoperto ci avrebbe uccisi”.

Lascia un commento

Back to Top