HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
FemminicidioAmore Criminale: la storia di Elvira Ciampi accoltellata dal marito
omicidio elvira ciampi

Amore Criminale: la storia di Elvira Ciampi accoltellata dal marito

di

Dal prossimo 14 settembre torna l’appuntamento con “Amore Criminale”, la trasmissione di Rai3 che si occupa di fare luce sui tanti casi di femminicidio. Dalle prime indiscrezioni sul web, in una delle otto puntate si parlerà anche dell’omicidio di Elvira Ciampi, uccisa dal marito il 16 settembre del 2014.

omicidio elvira ciampiLa trasmissione di Rai3 “Amore Criminale”, entra in punta di piedi in casa delle vittime e racconta storie di violenza maschile: mariti, compagni e fidanzati che uccidono le loro donne o tentano di farlo. Attraverso le telecamere i parenti e le vittime di femminicidio lanciano messaggi molto importanti per aiutare altre donne a non avere paura e a denunciare. In una delle otto puntate di “Amore Criminale” si parlerà di Elvira Ciampi, di 49 anni. Elvira viveva a San Giorgio del Sannio ed è stata ammazzata da suo marito con 30 coltellate, nel garage della loro abitazione.

Per l’omicidio di sua moglie Elvira Ciampi, Pasquale Mastroianni di 53 anni è stato condannato a 16 anni con il rito abbreviato. La sentenza è arrivata qualche mese fa e ha lasciato senza parole i parenti di Elvira. Il gip ha accolto l’impostazione della difesa: omicidio non premeditato. Il legale dei tre figli della coppia che si sono costituiti parte civile nel processo, ha insistito a lungo sull’aggravante. Ma il 26 giugno è stato emesso un verdetto finale che ha restituito solo in parte giustizia ad Elvira Ciampi.

Elvira e Pasquale avevano problemi da molto tempo e anche la sera prima dell’omicidio avevano avuto un litigio. Lei voleva separarsi e lui non riusciva ad accettarlo. Per allontanare l’uomo da casa era stato necessario l’intervento dei carabinieri ma non avendo un altro posto dove andare si era sistemato nella sua auto. Il mattino seguente era tornato in casa per prendere degli attrezzi e durante l’ennesima lite ha ucciso sua moglie e poi ha tentato il suicidio ingerendo un diserbante e impiccandosi. L’allarme è stato dato dalla figlia più piccola che doveva andare a scuola.

Pasquale ha detto che non voleva uccidere Elvira. La donna si fidava di lui, altrimenti se avesse capito che aveva intenzione di farle del male non l’avrebbe lasciato mai entrare. Pasquale aveva deciso di tornare a vivere nel paese in cui era nato, e aveva acquistato tutto. Ecco perché l’omicidio di Elvira Ciampi secondo i giudici non è premeditato. Il marito rifiutato ha agito d’impeto.

Lascia un commento

Back to Top