HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti dal mondoNewsAna Trujillo arrestata per aver ucciso il suo fidanzato con 25 colpi di tacco a spillo

Ana Trujillo arrestata per aver ucciso il suo fidanzato con 25 colpi di tacco a spillo

di

Ana TrujilloAna Trujillo, 45enne di origini messicane è stata condannata per l’omicidio del professor universitario Alf Stefan Andersson. La difesa sostiene che la donna abbia colpito ed ucciso l’uomo per difendersi durante un litigio

Scape a spillo, altissime, blu notte e scamosciate. Un’arma di seduzione femminile che è diventata in questo caso l’arma del delitto. Sul tacco 14 di Ana Trujillo c’è ancora il sangue della vittima uccisa la notte tra il 9 e il 10 giugno del 2013. Potrebbe sembrare assurdo, ma le 25 stilettate hanno colpito mortalmente Alf Stefan Andersson in faccia, in testa e sul collo.

L’uomo era stato trovato dalla polizia in una pozza di sangue nel suo lussuoso appartamento sito al 18esimo piano di un grattacielo. Accanto al cadavere c’erano ancora quelle scarpe che appartenevano alla sua fidanzata. Ana Trujillo e Alf Stefan Andersson erano infatti fidanzati dall’autunno precedente.

A dieci mesi dall’omicidio, Ana Trujillo è stata finalmente condannata ed ora rischia l’ergastolo.

Secondo la ricostruzione degli investigatori, verso le 2 di notte tra la coppia è scoppiato un violento litigio. Durante la lite Andersson è probabilmente caduto per terra e la donna sedendosi sul suo corpo avrebbe iniziato a colpirlo con la scarpa. La difesa della 45enne invece dichiara: “Era stata aggredita e ha usato l’unica arma che avesse a portata di mano per reagire”. All’epoca dei fatti sul suo corpo però non era stata trovata alcuna ferita.

Riguardo al professore tutti hanno detto che era una persona gentile, tranquilla e mite. L’uomo lavorava all’università di Houston dal 2009 occupandosi di fertilità femminile.

I testimoni hanno raccontato che la donna era invece violenta e aggressiva e che era stata già protagonista di precedenti aggressioni anche con il suo ex fidanzato che in passato venne preso a morsi senza motivo.

Prima di essere arrestata la donna aveva confidato ad alcuni amici: “Io lo amavo e lui era pazzo.. L’ho colpito con la scarpa solo un paio di volte”.

Lascia un commento

Back to Top