HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiAndrea Arcangeli, uccide l’amante e fa scoprire il cadavere dopo oltre due mesi

Andrea Arcangeli, uccide l’amante e fa scoprire il cadavere dopo oltre due mesi

di

Andrea Arcangeli avrebbe ammazzato con un colpo di pistola il rumeno Victor Marian Iordache nascondendo poi il corpo in un bosco

Andrea ArcangeliE’ finita nel più tragico dei modi la relazione tra Andrea Arcangeli, 45enne ternano marito e padre di due figli, e il 38enne Victor Marian Iordache, ritrovato cadavere nelle ultime ore in mezzo alla boscaglia fra Molenano e Miranda.

L’uomo era sparito dal 22 aprile scorso e solo ora, dopo la confessione del suo assassino, è stato possibile scoprirne il corpo sotto sepolto da terra, sassi e calce. Serviranno alcuni esami per autenticare che si tratti proprio di Iordache, ma sembrano sussistere pochi dubbi. Così come pochi ce ne sono sull’arma del delitto, una pistola che Arcangeli portava regolarmente con sé e con la quale al termine di una lite avrebbe freddato l’amante.

Il delitto risalirebbe alla sera del 22 aprile scorso: Arcangeli, sconvolto per il fatto, sarebbe comunque rientrato a casa e poi solo il mattino successivo avrebbe caricato il corpo sull’auto della moglie portandolo in quel luogo impervio che evidentemente conosceva bene e dove pensava non sarebbe mai stato scoperto. Prima di arrivare ha eliminati il cellulare di Victor gettandolo nell’acqua insieme ai proiettili usati e poi si è dedicato alla ‘sepoltura’.

Una storia, quella tra i due, che sarebbe nata già nel ’99 anche se il rumeno era stato più volte allontanato dall’Italia come clandestino. Tornato in Italia tre anni fa, aveva incontrato di nuovo casualmente Andrea Arcangeli e la relazione era ricominciata nonostante entrambi ufficialmente fossero sposati. Ora agli inquirenti toccherà stabilire se sia trattato di un delitto d’impeto oppure ci sia stata premeditazione.

Lascia un commento

Back to Top