HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiAndrea Macciò, ucciso da due amici per errore

Andrea Macciò, ucciso da due amici per errore

di

Il 45enne Andrea Macciò è stato ucciso da una fucilata accidentale sparata da un fucile da caccia appartenente agli amici Alessio Scardino e Claudio Tognini. Si cerca di ricostruire le dinamiche dell’incidente, sono ancora molti i dubbi di quello che si presume possa essere stato un fatale errore

I due compagni di Andrea Macciò si sono costituiti in questura un giorno dopo l’accaduto. Tognini avrebbe infatti ammazzato l’uomo per errore nella casa di Scardino, e insieme a quest’ultimo avrebbe poi nascosto il cadavere in un sacco, invece di avvertire subito le forze dell’ordine di ciò che era successo.

Nelle ultime ore si sta cercando di capire se il colpo è stato realmente sparato per errore e se le confessioni dei due amici di Andrea Macciò e gli elementi raccolti per le indagini coincidano.

I due avrebbero indicato agli uomini della squadra mobile di Savano il luogo dove è stata uccisa la vittima e il posto in cui è stato nascosto avvolto in un sacco ed appoggiato ad un muro.

Il sindaco di Stella ha dichiarato riguardo l’accaduto: «Li conoscevamo solo di vista anche perché sia Tognini che Scardino qui hanno soltanto una seconda casa. Tuttavia siamo molto turbati per quanto è accaduto perché certamente non abbiamo mai vissuto, neppure in passato, un evento di questa gravità».

andrea macciòTognini e Scardino avrebbero così confessato l’omicidio dell’agente editoriale Andrea Macciò«È stato un errore. Abbiamo ucciso il nostro amico con un colpo di fucile, ma non volevamo. È stata una tragica fatalità. Abbiamo provato a nascondere il corpo, ma il rimorso è stato più forte».

Gli amici di Andrea Macciò, avevano invitato l’uomo per trascorrere una una giornata spensierata ed in compagnia di amici, mai la vittima avrebbe pensato di incontrare la morte a causa del colpo mortale che lo ha raggiunto al cuore, dopo che Tognini avrebbe trovato per caso il fucile da caccia. Un attimo, questione di pochi secondi, e la vittima è deceduta immediatamente.

Lascia un commento

Back to Top