HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti dal mondoAnnabelle Forest: violentata da 1800 uomini in nome di Satana

Annabelle Forest: violentata da 1800 uomini in nome di Satana

di

Annabelle Forest, la madre la concede a 1800 uomini: “Devi farlo per Satana”

marling-batleyAccade a New York, dove Annabelle Forrest ( nome scelto dalla protagonista di questa triste vicenda), è stata per anni violentata, concessa da sua madre a 1800 uomini in nome di un culto satanico.

La sua triste storia incomincia con la sua iniziazione a soli 7 anni ed è continuata fino al compimento dei 18.

A 11 anni è stata costretta a prostituirsi per la setta satanica.

Gli aguzzini di Annabelle Forest sono sua madre Jacqueline Marengo e il capo della setta Colin Batley, arrestati e condannati a 12 anni di carcere per violenza su minore.

I retroscena incredibili di questa storia vengono alla luce solo adesso.

La povera vittima ha raccontato che il giorno del suo 18esimo compleanno fu costretta a concedersi a 1800 uomini in nome di Satana.

La povera ragazza a 17 anni era rimasta incinta del suo padrino che aveva abusato di lei molte volte. Dopo aver partorito, non ebbe mai modo di vedere la creatura che aveva messo al mondo.

Violenze su violenze che sembravano non avere fine.

Di Colin Batley, capo della setta satanica, dice essere un manipolatore. Durante il giorno Annabelle conduceva la normalissima vita di una ragazza della sua età, di ogni studentessa, di notte era costretta a prostituirsi per raccogliere soldi che servivano  alla setta.

Di sua madre dice: “Non capisco come possa essersi prestata a questo tipo di cose. Io ero sua figlia, che mi concedesse in questo modo era innaturale. Non ho più intenzione di vederla, non la perdonerò mai”.

Annabelle Forest ha raccontato le atrocità della sua storia in un libro.

Lascia un commento

Back to Top