HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
FemminicidioNewsAntonella D’Amico, trovata senza vita in casa: “Qualcuno la minacciava”

Antonella D’Amico, trovata senza vita in casa: “Qualcuno la minacciava”

di

La 52enne Antonia D’Amico Mazza, conosciuta come Antonella D’Amico, è stata uccisa nel suo appartamento di Lodi forse dopo un violento litigio

Antonella D'AmicoA togliere la vita ad Antonella D’Amico potrebbe essere stata una persona che lei conosceva poichè, secondo gli esperti, ad aprire la porta al suo killer sarebbe stata proprio l’ignara 52enne. A trovare il corpo senza vita della donna sono stati i figli di 32 e 34 anni che preoccupati del fatto che non erano riusciti a contattare la mamma tramite cellulare si sono recati presso l’appartamento dove hanno purtroppo trovato una tragica scena.

Come riportato dalla Repubblica, immediatamente i due hanno telefonato al padre, ex marito di Antonella: “Mi hanno chiamato, mi hanno detto a fatica che la loro mamma era morta. Non sappiamo chi sia stato e come sia stata uccisa”.

Antonella D’Amico aveva raccontato ad uno dei suoi figli di essere stata minacciata, ma non è ancora chiaro se ad ucciderla con due colpi al petto sferrati con un corpo contundente possa essere stata la stessa persona che la infastidiva: “Se avessi saputo chi è la persona che la minacciava, ci avrei pensato io. – ha dichiarato il fratello della 52enne – Adesso vogliamo sapere la verità. Lei era riservata, non ci aveva detto se stava con qualcuno, con chi si frequentava: del resto era adulta e io non avevo mai insistito. Ma sicuramente è stata uccisa, c’è la vicina di casa che ha detto di averla sentita gridare sabato sera”.

Sempre il fratello della donna ha dichiarato di essere convinto che l’ex marito non c’entra niente con la sua morte: “Gianni sabato sera era a casa sua, tranquillo. Con mia sorella era rimasto in ottimi rapporti, l’aveva anche aiutata economicamente per le spese, quando poteva e quando lei ne aveva bisogno. Mia sorella stava bene di salute, ma era preoccupata per le minacce che riceveva. Evidentemente era una situazione che credeva di poter controllare. Così non è stato”.

Gli inquirenti hanno però alcuni sospetti su un uomo egiziano che nelle ultime ore sembrerebbe essere stato fermato.

Lascia un commento

Back to Top