HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsAntonella Lettieri uccisa per un mezzo debito: indagata anche la moglie del vicino di casa

Antonella Lettieri uccisa per un mezzo debito: indagata anche la moglie del vicino di casa

di

Arrestato Salvatore Fuscaldo, vicino di casa di Antonella Lettieri. Il movente dell’omicidio era economico. Indagata per omicidio anche la moglie.

Antonella Lettieri, 42enne di Cirò Marina, è stata uccisa la sera dell’otto marzo. Nel giorno della festa delle donne. Il suo assassino è un vicino di casa, Salvatore Fuscaldo, agricoltore 50enne marito della sua amica Francesca, anche lei indagata per omicidio. I carabinieri ormai hanno pochi dubbi e, come riporta il settimanale Giallo l’uomo è stato arrestato. I Ris hanno analizzato a fondo la sua auto trovando tracce di sangue di Antonella Lettieri, la donna ha cercato di difendersi dalla furia omicida dell’uomo che conosceva molto bene. Si fidava di lui, tanto da aprirgli la porta di casa ma è stata colpita con un coltello e con un oggetto non ancora trovato. Secondo alcune indiscrezioni il movente sarebbe economico e non passionale come si era ipotizzato in un primo momento. Fuscaldo non voleva restituire i soldi che Antonella gli aveva prestato.

Il cadavere della povera Antonella Lettieri è stato scoperto il giorno dopo dal cognato, preoccupato perché non si era presentata nel supermercato dove lavorava. Fuscaldo aveva anche messo la casa a soqquadro per simulare un tentativo di rapina. Intanto, come dicevamo, anche la moglie è indagata perché forse era a conoscenza del piano del marito. I carabinieri del Ris infatti hanno trovato delle tracce di sangue anche nella doccia e su alcuni asciugamani che erano stati lavati. Gli amici di Antonella Lettieri sono sconcertati perché, come riporta Giallo, il giorno dell’omicidio Fuscaldo ha persino utilizzato i social network come se nulla fosse accaduto.

Antonella merita giustizia, nessuno si spiega perché l’assassino si sia accanito con tale violenza. Quando si è diffusa la notizia dell’arresto di Fuscaldo davanti alla caserma si è radunata una folla di persone che ha tentato di linciarlo. La 42enne era molto amata in città per il suo carattere solare e generoso. La speranza è che al suo assassino venga inflitta il massimo della pena.

Lascia un commento

Back to Top