HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiOmicidi in FamigliaAntonia Bianco: confermato ergastolo per Carmine Buono

Antonia Bianco: confermato ergastolo per Carmine Buono

di

Confermato ergastolo per Carmine Buono, l’uomo che il 13 Febbraio 2012 uccise la sua compagna Antonia Bianco al termine di una lite

La conferma della condanna di primo grado è arrivata nella serata di ieri. All’inizio si pensò ad un malore, ma solo dopo la scoperta di un piccolo foro all’altezza del cuore da parte di un medico del 118, si scoprì il delitto.

Antonia BiancoLa donna, 43 anni, si era recata nell’appartamento dell’ex compagno per discutere in merito ad alcune questioni del loro figlio Gabriele. All’incontro tra i due scoppiò una lite fino a che, Carmine Buono, idraulico di 57 anni, colpì la donna con un piccolo coltellino svizzero, un piccolo foro sotto l’ascella all’altezza del cuore che provocò una ferita mortale fatale alla donna. Per l’accusa, Carmine Buono approfittò della concitazione della lite per estrarre il coltellino. Nonostante il dichiararsi sempre innocente, i difensori si sono appellati sempre alla mancanza dell’arma del delitto, questo coltellino di cui si parla, infatti, non è mai stato ritrovato. La conferma in appello dell’ergastolo rappresenta una condanna esemplare per i giudici, anche alla luce della crescente escalation dei casi di femminicidio.

Dopo la sentenza la prima dichiarazione è arrivata dalla sorella della vittima, Maria Asuncion Bianco. Per i difensori di Buono si tratta di una sentenza che lascia perplessi, non sono state riconosciute attenuanti generiche, non si è considerato il fatto che l’arma del delitto non è mai stata ritrovata, non si è tenuto in considerazione che si trattava di un uomo incensurato. Mentre si attende un ricorso in Cassazione l’uomo resta detenuto nel carcere milanese di San Vittore.

Lascia un commento

Back to Top