HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsUltimissimeAriccia: madre e figlio si uccidono lanciandosi dal “Ponte dei suicidi”

Ariccia: madre e figlio si uccidono lanciandosi dal “Ponte dei suicidi”

di

Una donna di 56 anni e suo figlio 34enne si sono lanciati ieri sera dal ponte di Ariccia, vicino Roma, il ponte tristemente noto come “ponte dei suicidi”; madre e figlio sono morti sul colpo, dopo un volo di circa 50 metri. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e la polizia, ma sono ancora ignoti i motivi del tragico gesto.

aricciaIl ponte è mastodontico e imponente lungo ben 312 metri ed alto 59, si trova ai Castelli Romani ed è stato già molte volte il triste teatro di gesti estremi; i casi di suicidio erano cosi numerosi che nel 1997 l’Anas, in collaborazione con l’amministrazione comunale, ha installato delle reti di protezione in tensostruttura per evitare che altre persone potessero togliersi la vita. Dalle prime indagini condotte dalla polizia pare che la donna avesse problemi psichiatrici ed era in terapia per un forte esaurimento.

Al volo letale dei due poveretti hanno assistito alcuni passanti che hanno chiamato il 113 ed hanno cercato di dissuadere i due disperati; anche gli agenti hanno tentato di far desistere i due che si sono invece lasciati cadere oltre il parapetto, sulla rete di protezione . «Non fatelo, fermatevi», hanno urlato gli agenti, ma madre e figlio volevano morire ad ogni costo, camminando sulla rete si sono lanciati per la seconda volta nel vuoto; i due abitavano a Centocelle, insieme al marito e padre, sottufficiale dell’Areonautica, nelle palazzine assegnate alle famiglie dei militari dell’ex aeroporto dell’Urbe; nella famiglia c’è anche una figlia, che però è sposata e vive altrove. I due corpi senza vita orribilmente sfigurati dall’impatto sono stati trasferiti al policlinico di Tor Vergata dove verrà eseguita l’autopsia; inoltre è stato molto difficile per i vigili del fuoco recuperare i cadaveri, ci è voluta tutta la notte.

Lascia un commento

Back to Top