HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsArrestato l’assassino di Andrea Cristina Zamfir trovata morta e legata ad una sbarra

Arrestato l’assassino di Andrea Cristina Zamfir trovata morta e legata ad una sbarra

di

Ad uccidere Andrea Cristina Zamfir, la ragazza trovata senza vita sotto il cavalcavia dell’autostrada nei pressi di Firenze, è stato Riccardo Viti, un idraulico fiorentino di 55 anni, che è stato sottoposto a fermo dagli investigatori della squadra mobile

In casa di Riccardo Viti è stato trovato un nastro adesivo identico a quello utilizzato per legare i polsi di Andrea Cristina Zamfir.Andrea Cristina Zamfir
L’omicidio della donna ha fatto scalpore in tutta Italia, non solo nella provincia di Firenze dove in molti hanno pensato ad un terribile ritorno del Mostro.

Riccardo Viti ha confessato di aver ucciso Andrea e al momento si trova a disposizione del Pubblico ministero Paolo Canessa. La compagna dell’assassino lavora all’ospedale di Careggi.

Secondo il questore di Firenze Raffaele Micillo, Viti è il presunto autore anche degli altri fatti simili accaduti precedentemente ad altre donne che fortunatamente sono riuscite a salvarsi.

Secondo quanto confermato dall’autopsia eseguita sul corpo di Andrea Cristina Zamfir presso l’Istituto di Medicina Legale di Careggi, la prostituta romena avrebbe avuto una breve agonia ed è morta a causa di un’emorragia interna. L’emorraggia è stata causata probabilmente dal forte abuso sessuale che Riccardo Viti avrebbe inflitto alla donna.

Prima di identificare l’assassino Raffaele Micillo aveva dichiarato: “Mi dispiace offendere gli animali con questo paragone, ma questa persona e’ una bestia. Stiamo lavorando tutti. Pagherei qualsiasi cifra per prendere questa persona”.

Andrea Cristina Zamfir era venuta in Italia per trovare fortuna o almeno un lavoro serio e dignitoso. Ai genitori la donna aveva raccontato di lavorare in un ristorante di Firenze insieme al suo compagno, ma non sapevano invece che la loro figlia era costretta a vendere il proprio corpo per guadagnarsi da vivere.

Intanto i bimbi di Andrea Cristina Zamfir, che vivono con i nonni, continuano a chiedere della loro mamma che non farà mai più ritorno.

1 commento

  • Pingback:

    Parla Riccardo Viti, il maniaco di Firenze: "Le donne non mi volevano" | Delitti e Misteri ItalianiDelitti e Misteri Italiani

    Rispondi

Lascia un commento

Back to Top