HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiAssassinio di Anna De Santis, trent’anni a figlia e genero
Anna De Santis

Assassinio di Anna De Santis, trent’anni a figlia e genero

di

Un anno fa la pensionata venne trovata cadavere a Cesano Boscone. E’ stata uccisa dalla figlia e dal compagno perché non scoprisse che le avevano sottratto gioielli per giocare alle slot machines

Anna De Santis

Anna De Santis

Trent’anni di carcere per uno dei delitti più abietti degli ultimi tempi. A tanto sono stati condannati dal tribunale di Milano Daniela Angela Albano e il compagno Gianni D’Agostino, figlia e genero di

Anna De Santis, trovata morta in un cantiere di Cesano Boscone lo scorso 11 dicembre.

La 77enne pensionata sarebbe stata soppressa dalla figlia e dal suo compagno solamente per motivi legati ai soldi: i due avevano una passione sfrenata per le slot machines, ma visto che l’uomo aveva perso da poco il lavoro non aveva voluto raccontarle alla madre quanto successo per non farle scoprire che le avevano sottratto alcuni gioielli dalla cassaforte.

A loro gli inquirenti, una volta appurate le generalità della vittima, erano arrivati abbastanza in fretta e una volta fermati avevano ammesso le loro colpe. Ora il gup di Milano, Alfonsa Maria Ferraro, li ha condannati a 30 anni di reclusione considerando anche l’aggravante della premeditazione e nel caso della donna quello del rapporto di parentela.

La pena finale è stata scontata di un terzo perché i due tramite i loro avvocati hanno chiesto il rito abbreviato, ma resta comunque pesante.

Lascia un commento

Back to Top