HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
FemminicidioNewsOmicidi in FamigliaAssassinò l’ex moglie: confermata la condanna a 30 anni per Salvatore Iemma

Assassinò l’ex moglie: confermata la condanna a 30 anni per Salvatore Iemma

di

iemma2Non è cambiato il verdetto per Salvatore Iemma, il 50enne condannato a 30 anni di reclusione per l’omicidio della ex moglie Antonietta Romeo

Il giudici della Corte d’Appello di Genova hanno confermato la condanna per Salvatore Iemma, il quale la sera del 13 agosto 2014 assassinò la ex moglie con una pistola calibro 22. L’uomo buttò giù a calci la porta della camera da letto dove la donna si era barricata dopo il suo inaspettato arrivo a casa. Bastò soltanto un colpo per raggiungere Antonietta Romeo al cuore ed ucciderla.

Dopo aver tentato la fuga, Salvatore Iemma si presentò all’ingresso del carcere di Massa per costituirsi. Nelle ultime ore il 50enne ha reso noto il movente dell’omicidio anche davanti ai giudici: “Non sopportavo che mia moglie potesse avere un altro”.

Per gli inquirenti infatti, Iemma avrebbe agito soltanto per onore e probabilmente voleva farla pagare già da tempo ad Antonietta, la quale aveva iniziato una nuova relazione con un uomo di origini brasiliane.

A confermare questo ci sarebbero alcune intercettazioni: “Quando ha scoperto certe cose purtroppo, io lo sapevo, erano due e tre mesi che lo sapevo, speravo di no ma io lo sapevo che succedeva prima o poi, raccontò il fratello di Iemma ad un amico. Ma non solo: “Papà ma perché quel giorno non ti sei andato a fare una passeggiata, la mamma si faceva la sua vita e tu a quest’ora eri libero”, disse il figlio Sebastiano durante un colloquio in carcere intercettato dai carabinieri. La risposta di Iemma fu eloquente: “Eh sì, allora cosa facevamo, la famiglia allargata? Doveva pensarci Mario (fratello di Antonietta ndr.) a ucciderla. È l’unico senza famiglia. Invece è un infame, quella sera se trovavo anche lui in casa facevo fuori tutti e due“.

Fonte: ilsecoloxix.it

Lascia un commento

Back to Top