HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti dal mondoNewsAssolda due killer per uccidere il padre: voleva impossessarsi di tutta l’eredità

Assolda due killer per uccidere il padre: voleva impossessarsi di tutta l’eredità

di

Bruno Allio è l’imprenditore di 60 anni che è stato freddato da due killer mentre era nella sua auto. A volere la morte del padre è stato il figlio di 24 anni, il quale è stato arrestato nelle ultime ore

Un piano diabolico per uccidere il padre ed impossessarsi finalmente della sua eredità. E’ per questo motivo che Bruno Allio, originario di Cuneo ma residente a Maracaibo da oltre 20 anni, è stato ucciso.

Ad ordinare l’omicidio è stato il figlio, che non ha retto all’interrogatorio degli inquirenti venezuelani, i quali hanno arrestato lui e uno dei due killer, mentre il secondo assassino era in fuga.

Come sempre, quella mattina Bruno Allio era salito a bordo della sua auto per recarsi a lavoro, quando improvvisamente dai sedili posteriori della vettura sono improvvisamente comparsi i due killer, che lo hanno freddato con due colpi di pistola diretti alla testa.

Bruno Allio ha provato a fuggire, forse per chiedere aiuto, ma è deceduto poco dopo gli spari. Ad immortalare questo terribile omicidio sono state le telecamere di sorveglianza, che si sono rivelate essere utili alle indagini.

L’omicidio dell’imprenditore era stato studiato a tavolino, cosa che ha spinto gli esperti ad indagare meglio nella famiglia della vittima. E’ bastato poco per concentrare le attenzioni su Santiago Giovanni Allio Torres, conosciuto come Brunito, figlio della vittima, che poco dopo ha confessato di aver organizzato tutto insieme alla complicità di un amico e di un altro ragazzo.

Il figlio di Bruno Allio ha architettato questo piano diabolico per paura di non poter più ottenere l’intera eredità del padre, che a breve si sarebbe dovuto sposare con una funzionaria ministeriale del Venezuela.

Bruno Allio 20 anni fa aveva deciso di trasferirsi in Venezuela per trovare lavoro, ma nella sua città di origine era molto conosciuto. Il suo omicidio, voluto proprio dal figlio, ha lasciato tutti senza parole: “Almeno due volte all’anno veniva qui – ha dichiarato il sindaco – ma ultimamente aveva deciso di tornare stabilmente, tant’è che si stava costruendo una casa. Bruno era un uomo intelligente, capace e molto conosciuto: il suo omicidio ha sconvolto tutti. Non ha mai detto di temere per la sua vita ma spesso si lamentava della scarsa sicurezza e di come aveva preso provvedimenti per proteggere se stesso e la sua famiglia. Certo non poteva immaginare che a volergli fare del male potesse essere proprio il figlio“.

Da: Ilgiornale.it

Lascia un commento

Back to Top