HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsAurora, suicida a 14 anni: Lo zio accusa i “cyberbulli”

Aurora, suicida a 14 anni: Lo zio accusa i “cyberbulli”

di

auroraAurora si è lanciata dal sesto piano del palazzo in via Paganini 35 a Venaria dove abitava con la sua famiglia. Venti metri e poi lo schianto

Una morte che ha portato via con sè i complicati anni di una adolescente e i suoi complessi: “Aveva quattordici anni ma ne dimostrava dieci – ha detto lo zio di AuroraI problemi di salute che aveva dalla nascita l’avevano resa più gracile della sua età. Era molto protetta dalla famiglia ma non aveva mai fatto trasparire una sua difficoltà nell’accettarsi.”

I messaggi cattivi, volgari e dolorosi che altri ragazzi postavano sulla pagina del suo profilo Ask in riferimento anche alle sue fotografie non sono passati inosservati alla 14enne: “Sei bruttissima, ma quanti anni hai? Dieci? Sei la vergogna del 2000” e ancora “Che ci fai ancora su Ask, la mammina non ti manda a nanna?”

Lo zio di Aurora allora punta il dito contro gli autori di quei tanti e forse troppi insulti: “È tutta colpa dei bulli su Internet, di questo vandalismo virtuale che deve finire”.

La ragazzina non ne aveva mai parlato con nessuno di questa situazione. I genitori la mattina dopo il suicidio sono stati svegliati dai vicini: “Ho sentito un tonfo verso le 2,30. Ma chi avrebbe mai potuto immaginare una cosa del genere…”

Nessuno avevano sentito Aurora che si era alzata nel cuore della notte per vestirsi, salutare il suo cagnolino, arrivare al 6° piano, sporgersi da una finestra e lanciarsi nel vuoto.

Il cellulare della ragazza è stato sequestrato insieme al suo computer per verificare la fonte di tutti quei commenti negativi: “Probabilmente sono commenti che sono arrivati da qualcuno della sua scuola e che lei conosceva – continua lo zio – Ma non credo fossero suoi compagni di classe. Le volevano tutti bene e aveva un sacco di amiche”.

Un caso che ha bisogno di tante chiarezze ma per il momento è ancora troppo presto per poter parlare di cyber-bullismo.

Lascia un commento

Back to Top