HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti dal mondoNewsVideoBangladesh, 13enne ucciso perchè sospettato di un furto: il video choc

Bangladesh, 13enne ucciso perchè sospettato di un furto: il video choc

di

BangladeshSamiul Alam Rajon, un 13enne del Bangladesh, è stato legato e preso a bastonate dalla folla perchè sospettato di un furto. Il video del linciaggio ha fatto il giro del web e mostra immagini drammatiche che sono state però utili agli esperti i quali sono riusciti ad individuare i primi autori di questo orrore

Dopo averlo torturato e fatto soffrire prendendolo a bastonate, lo hanno lasciato senza vita attaccato ad un palo. E’ questo il disumano gesto compiuto da alcuni torturatori che si sono addirittura divertiti davanti al dolore del 13enne che sarebbe stato forse colpevole di un piccolo furto.

Il luogo in cui è avvenuta la tortura è probabilmente la stazione dei bus di Sylhet che si trova a nord est del Bangladesh. In molti avrebbero assistito al linciaggio ma nessuno dei passanti avrebbe provato ad aiutare il ragazzino che continuava ad invocare pietà.

Secondo l’autopsia che è stata eseguita sul cadavere del 13enne, quest’ultimo è deceduto a causa di una forte emorragia celebrare causata dalle 60 bastonate che gli sono state inferte con estrema violenza.

Questo orribile omicidio non ha sconvolto soltanto il Bangladesh poichè le immagini del linciaggio sono state pubblicate sul web attraverso un video che dura circa 10 minuti. Troppa l’indignazione tra la gente che hanno deciso di creare un hastag per Samiul Alam Rajon: #JusticeforRajon.

Secondo quanto annunciato da Today.it, i genitori della giovane vittima avrebbero inoltre ipotizzato che uno degli aggressori abbia ingiustamente accusato il 13enne di aver rubato qualcosa per poterlo punire per il semplice fatto che il ragazzino si sia opposto alle sue spregevoli richieste sessuali.

Intanto le indagini della polizia continuano e per il momento diverse sono le persone finite in manette come il 22enne Muhit Alam e suo fratello che era scappato in Arabia Saudita poco dopo il delitto del 13enne.

Per guarda il video pubbilcato da Today.it clicca qui.

Lascia un commento

Back to Top