HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsFar west a Bari: ucciso il boss Nicola Telegrafo

Far west a Bari: ucciso il boss Nicola Telegrafo

di

Nicola Telegrafo “vantava” una parentela malavitosa, l’uomo infatti era il cognato del boss del clan Strisciuglio. Ieri sera è stato ucciso davanti a centinaia di persone (soprattutto minorenni) nella piazza di Carbonara. Uno dei testimoni ha raccontato che il killer indossava un giubbotto bianco e degli occhiali grandi. E’ caccia all’uomo.

omicidio a bariLa polizia del capoluogo pugliese è sulle tracce del killer di Nicola Telegrafo. Il sicario ieri sera ha aperto il fuoco in piazza, ignaro del fatto che potesse colpire qualcuno dei bambini che stavano giocando a pallone o mangiando un gelato. Forse era sicuro che avrebbe centrato il bersaglio al primo colpo. Quello di Nicola Telegrafo infatti è un omicidio studiato per sferrare un attacco alla criminalità barese, e indebolirla. Telegrafo era il cognato del boss “Mimmo La Luna” del clan Strisciuglio, ed era considerato l’uomo di punta, in quanto referente del Quartiere Libertà e di Carbonara due.

Per gli inquirenti è chiaro che si tratta di un omidicio a sfondo mafioso in quanto il killer ha colpito in pieno centro. I fatti si sono verificati intorno alle otto di sera. Nicola Telegrafo era seduto al tavolino di un bar, ad un certo punto si è fermata un’auto da cui è sceso un uomo. Sono bastati quattro colpi di pistola: due al fianco, uno al braccio e uno alla clavicola. Purtroppo per lui non c’è stato nulla da fare, è deceduto in ospedale qualche ora dopo, le pallottole gli avevano trafitto gli organi vitali. I testimoni presenti in Piazza Umberto hanno raccontato che l’uomo sceso dall’auto indossava degli occhiali grandi e un giubbotto di colore bianco.

Pensando a quei bambini che hanno assistito alla sparatoria ci viene in mente un dialogo del film “La mafia uccide solo d’estate” andato in onda proprio lo scorso sabato:

«Ma la mafia ucciderà anche noi?»

«Tranquillo. Ora siamo d’inverno. La mafia uccide solo d’estate.»

Fonte: Repubblica Bari

Lascia un commento

Back to Top