HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
ScomparsiBeppe Marchetti: il caso del libraio scomparso domani a Chi l’ha visto
beppe marchetti

Beppe Marchetti: il caso del libraio scomparso domani a Chi l’ha visto

di

Prosegue l’appuntamento con lo speciale “Chi l’ha visto? Le storie” il programma di approfondimento di Rai3 sugli scomparsi e le storie di cronaca che non hanno trovato molto spazio durante l’inverno. Una di queste è quella di Beppe Marchetti, il libraio scomparso durante una festa di matrimonio sui colli bolognesi.

beppe marchettiL’appuntamento con “Chi l’ha visto? Le storie” è per domani sera, mercoledì 5 agosto alle ore 21:15 su Rai 3. Il primo caso di cui si occuperà Giuseppe Rinaldi è la scomparsa di Beppe Marchetti. Il libraio torinese è stato visto per l’ultima volta il 15 novembre 2014. Si trovava ad una festa di matrimonio sui colli bolognesi. Nel servizio verrà affrontato anche il tema del disagio personale perché pare che Beppe Marchetti avesse intenzione di cambiare vita e identità.

La scomparsa di Beppe Marchetti è stata denunciata due giorni dopo e, contestualmente, sono partite le ricerche sulle colline bolognesi che sovrastano Sasso Marconi. Il libraio è originario di Pavia, ha 40 anni e risiede a Torno, dove gestisce la libreria “Luna’s Torta” a San Salvario. Dopo aver partecipato al matrimonio del suo caro amico sarebbe dovuto rientrare domenica, ma le sue tracce si sono perse durante i festeggiamenti. Poco prima di sparire, ha confidato ad una ragazza che si sentiva molto solo e che aveva intenzione di tornare a piedi a Bologna. Beppe Marchetti è un omone alto 1,70 metri con gli occhi castani. Al momento della scomparsa aveva i capelli rasati.

Nel corso dei mesi sono state tante le segnalazioni giunte, l’ultima risale al mese di febbraio quando un uomo di Sarzana ha riconosciuto Beppe Marchetti e ha avvisato le forze dell’ordine. Questa segnalazione però non ha portato a nulla di concreto e nel frattempo il tam tam mediatico ha subito qualche battuta d’arresto.

Lascia un commento

Back to Top