HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiBiancavilla, uomo ucciso a colpi di pistola

Biancavilla, uomo ucciso a colpi di pistola

di

Agatino Bivona, di 64anni, è stato freddato da alcuni colpi di pistola alla testa. La vicenda è avvenuta a Biancavilla, nel catanese

Agatino Bivona aveva avuto già diversi precedenti penali per mafia ed è per questo che era già conosciuto dalle Forze dell’ordine. L’uomo era appena uscito dalla sua abitazione, è stato seguito fino a quando non è arrivato nella sua auto dove poco dopo è stato raggiunto da alcuni proiettili partiti dalla pistola del killer che in via Fallica, a Biancavilla in provincia di Catania, si è affiancato con un altro mezzo all’auto della vittima uccidendolo.

I carabinieri della Compagnia di Paternò hanno avviato le indagini per capire se il movente dell’omicidio è legato a questioni di mafia o meno. 

biancavillaLa vittima nell’ottobre del 2008 era rimasta coinvolta nell’operazione “The wall”, così chiamata poichè la droga venduta veniva nascosta appunto nei muri a secco della periferia di Biancavilla. In questa operazione i vari reati portati a termine dalla cosca Toscano – Mazzaglia, andarono dall’associazione mafiosa, al estorsione e anche allo spaccio di droga. Il pizzo veniva imposto ad esercizi commerciali, ristoranti e concessionarie della zona. La cosca Toscano – Mazzaglia è stata attraversata da vari contrasti interni causati dalla nomina di un futuro capo.

Per il reparto operativo del comando provinciale di Catania non è assolutamente escluso un agguato, dato che le modalità del delitto hanno uno stampo tipicamente mafioso.

Per il momento le indagini si indirizzano anche verso passati delitti che hanno avuto luogo nella zona di Biancavilla, per capire se nel suddetto clan sia iniziata una possibile faida interna. Sul luogo del delitto sono rinvenuti i bossoli dei proiettili, ma al momento pare non esserci nessun testimone presente in zona al momento dell’omicidio che possa dare ulteriori indizi agli inquirenti.

L’inchiesta dell’omicidio è coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia della procura di Catania.

Lascia un commento

Back to Top