HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti dal mondoNewsBimba di soli 2 mesi uccisa dalla figlia 11enne della baby sitter

Bimba di soli 2 mesi uccisa dalla figlia 11enne della baby sitter

di

bimbaHa soli 11 anni la bimba che è stata accusata di aver ucciso Zuri Whitehead, una neonata di 2 mesi, che era stata affidata a sua madre

Tutto ha avuto inizio intorno alle ore 21,30 quando la mamma della piccola vittima ha chiesto alla sua migliore amica se poteva occuparsi della bimba per una notte. La donna, che in altre occasione aveva fatto da baby sitter alla neonata, ha subito accettato la proposta.

Intorno alle 3,00 di notte la donna si è appisolata sul divano ed è stata svegliata dalla figlia di 11 anni che teneva in braccio la piccola Zuri Whitehead completamente sporca di sangue, con la testa molto gonfia e che faceva fatica a respirare.

Inutile è stato il tentativo di portare la neonata in ospedale perchè è successivamente deceduta durante un intervento chirurgico a causa di varie lesioni celebrali, danni al fegato, ai reni, alla milza e una grave emorragia interna.

Solo dopo si è scoperto che l’11enne aveva massacrato di botte la vittima fino a farla rimanere esanime.

La giovane assassina è stata ascoltata dagli investigatori in compagnia della madre. E’ stata accusata di omicidio ma essendo troppo giovane non può essere processata come una normale imputata. La killer, secondo i giudici, non ha mostrato segni di pentimento o rimorso forse perchè inconsapevole di ciò che ha commesso.

La madre della vittima, incredula di ciò che è successo alla sua bimba, ha dichiarato: “Mi fidavo di loro, ci conoscevamo da anni. Credevo di aver lasciato mia figlia in buone mani”.

La polizia intanto continua ad indagare per fare chiarezza su questo tragico omicidio e capire cosa abbia spinto la giovane killer ad ammazzare la neonata. L’11enne infatti, sarà sottoposta ad alcune perizie psichiatriche.

Gli esperti hanno definito questo delitto come uno dei casi più inquietanti avvenuti negli ultimi 30 anni a Cleveland, nell’Ohio.

Lascia un commento

Back to Top