HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti dal mondoBimbo torturato e ucciso negli Usa

Bimbo torturato e ucciso negli Usa

di

L’omicidio del piccolo bimbo ucciso a sangue dalla nuova fidanzata del padre sta sconvolgendo tutti gli Stati Uniti. Il piccolo aveva solo quattro anni

Il bimbo è stato picchiato senza alcuna pietà con la fibbia di una cintura. I colpi sono stati inflitti tutti alla testa, fino a quando al piccolo non è restato altro che mollare, l’ultimo respiro e poi il decesso.

Il bimbo si chiamava Myls Dobson, proprio il giorno dell’omicidio aveva avuto il desiderio di poter andare in qualche fast food che tanto gli piacevano insieme a dei parenti, ma purtroppo la nuova fidanzata del padre, Kryzie King, una 27enne ha deciso chissà per quale bizzarro motivo di togliere la vita all’innocente bimbo, picchiandolo fino alla morte.

bimboIl padre della vittima, Okee Wade, è da mesi in carcere, e invece di affidare il piccolo alla madre naturale con la quale è separato, ha preferito darlo alla 27enne, ragazza transgender che avrebbe dovuto accudire il bimbo anzichè ammazzarlo senza pietà. Tra l’altro i due si conoscevano da pochissimo tempo.

Il cruento omicidio è avvenuto in un appartamentino di New York, precisamente nel palazzo Hell’s Kitchen Partment, che si trova nei pressi della 48esima strada.

Una chiamata al numero di emergenza ha avvisato la polizia e i paramedici di ciò che era accaduto, ma purtroppo una volta arrivati i soccorsi il bimbo era già privo di conoscenza, e i segni di bruciature, dei maltrattamenti subiti tra denti mancanti e contusioni erano già ben visibili.

Una volta arrivati in ospedale, subito dopo il ricovero, i medici hanno solo potuto constatarne il decesso. La domanda che tutti si pongono è sempre la stessa: come è possibile torturare un bimbo per ore e poi ammazzarlo? Per questo episodio al momento non c’è risposta. Intanto la tragica notizia sta facendo il giro del mondo, dopo aver subito fatto scalpore negli Stati Uniti

Lascia un commento

Back to Top