HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti dal mondoBimbo ucciso per aver tentato di proteggere la sorella da uno stupro

Bimbo ucciso per aver tentato di proteggere la sorella da uno stupro

di

bimboUna storia commuovente ma al contempo tragica e dolorosa. Martin Cobb, bimbo di soli 8 anni è stato ucciso a sassate mentre cercava di difendere la sua sorellina di 12 anni da una imminente violenza sessuale

Tutta l’America è sotto choc per questa vicenda agghiacciante avvenuta a Richmond, in Virginia. I due fratellini stavano giocando spensierati nel loro giardino di casa quando improvvisamente si è avvicinato un giovane che ha tentato di violentare la 12enne trascinandola senza darle via di scampo. Il bimbo è subito intervenuto per proteggere la sorellina ma poco dopo è stato colpito alla testa con un mattone dallo stesso pedofilo.

L’aggressore avrebbe iniziato a “toccare” la bambina puntandole un grosso coltello in faccia. Martin non avrebbe esitato ad intervenire nonostante la sua tenera età, purtroppo però l’uomo non ha avuto alcuna pietà segnando così la condanna a morte del piccolo.

Il bimbo è infatti morto sul colpo, mentre la 12enne è riuscita a scappare e ad avvertire i genitori di tutto ciò che stava accadendo a pochi passi da loro.

La ragazzina è stata immediatamente portata in ospedale sotto choc e la polizia ha subito iniziato una vera e proprio caccia all’uomo “dai capelli arruffati”. Per fortuna gli inquirenti hanno capito che la descrizione fornita dalla sorella del bimbo era inventata poichè l’aggressore ricercato l’aveva minacciata affinchè lo descrivesse diverso.

La polizia avrebbe poi fermato un adolescente che i due fratelli conoscevano, ma le indagini continuano per ulteriori conferme.

Infine, la madre del bimbo, affranta dal dolore, ha così commentato: “Marty ha sempre difeso le donne della sua famiglia. Nessuno si aspetta che una cosa simile possa accadere ai propri figli.”

Il padre adottivo di Martin ha invece lanciato un breve messaggio rivolto a tutti i genitori del mondo: “Non lasciate mai da soli i vostri figli, nemmeno nel vostro giardino”.

Lascia un commento

Back to Top