HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsBlitz a Punta Ala: arrestato pericoloso killer latitante
polizia

Blitz a Punta Ala: arrestato pericoloso killer latitante

di

Un killer di origini bielorusse, è stato arrestato ieri dalla squadra mobile di Grosseto. Il 35enne era ricercato per omicidio e rapine aggravate. Il blitz è avvenuto in un albergo a Punta Ala. Sull’uomo pendeva un mandato di cattura internazionale emesso dalle autorità bielorusse nel 2013.

poliziaIl killer bielorusso arrestato ieri dagli agenti della Squadra Mobile di Grosseto era molto pericoloso e violento, così come era riportato sulla scheda personale diffusa dall’Interpol. É considerato autore di molte rapine, alcune sfociate nel sangue. Nel 2008 aveva ucciso un uomo e ne aveva sotterrato il cadavere con l’aiuto di un complice. Attualmente ha la residenza in Repubblica Ceca, anche se aveva fatto perdere le sue tracce nel 2013 quando la polizia bielorussa aveva emesso un mandato di arresto nei suoi confronti.

Dall’est, il killer si era riuscito ad introdursi in Italia, ed era riuscito ad arrivare senza troppi problemi in Maremma, in una struttura turistica di Punta Ala. Il delitto più grave per cui era ricercato era proprio quello del 2008. L’omicidio era avvenuto durante un rapina. Dal momento della sua fuga, l‘Interpol aveva lanciato un appello a tutte le forze di polizia, e anche le questure italiane avevano ricevuto la segnalazione.

Quando gli agenti della mobile di Grosetto hanno fatto irruzione nell’albergo, hanno scoperto che il killer aveva coperto alcuni tatuaggi, segnalati dalla polizia bielorussa per rendere più facili le operazioni di riconoscimento, con strisce nere tatuate. Questo “travestimento” non è servito a nulla perché il killer è stato sottoposto ad accertamenti foto dattiloscopici. Inoltre dal confronto con le impronte digitali è emerso che si trattava proprio del pericoloso latitante. Ora l’uomo è in attesa dei documenti per l’estradizione tra le mura del carcere di Via Saffi.

Fonte: La Nazione

Lascia un commento

Back to Top