HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsBrindisi: salto nel vuoto di 60 metri
Monumento_marinaio_brindisi

Brindisi: salto nel vuoto di 60 metri

di

Questa mattina a Brindisi un uomo di 34 anni, C.P., si è lanciato dal punto più alto del Monumento al Marinaio d’Italia, simbolo della città eretto 82 anni fa. É la prima volta che si verifica un episodio del genere.

Monumento_marinaio_brindisiLa città di Brindisi è sotto shock e, mentre una parte della comunità si interroga sulle misure di sicurezza urgenti da prendere presso Monumento al Marinaio d’Italia, c’è chi piange la scomparsa di C.P. di 34 anni. Un addetto della gestione delle visite ha lasciato entrare l’uomo credendo che fosse un visitatore e mai avrebbe immaginato che avesse intenzione di suicidarsi. I custodi hanno avvertito immediatamente i soccorsi dopo aver sentito un pesante tonfo e sul posto sono arrivati i medici del 118 di Brindisi che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. La zona è stata immediatamente transennata e interdetta al pubblico per consentire agli inquirenti di lavorare per identificare la vittima.

Le prime persone che si sono accorte di quanto stava accadendo, e che hanno assistito loro malgrado al folle gesto, erano a bordo di uno yacht ormeggiato poco distante; non hanno perso tempo ad avvisare la Capitaneria di Porto di Brindisi che ha inviato un gommone sotto il monumento. Per i militari non c’è dubbio che l’uomo fosse afflitto da una serie di problemi di tipo personale e, nelle ultime ore si parla di una delusione d’amore. Pochi minuti prima del salto nel vuoto ha inviato un messaggio ai suoi parenti per spiegare cosa l’aveva spinto a tanto e che si concludeva con queste parole: «Venitemi a prendere al monumento».

C.P. questa mattina è stata la quarta persona che ha visitato il monumento simbolo della città di Brindisi ma non ha messo la sua firma sul registro dei visitatori come fanno tutti, probabilmente non voleva lasciare altre tracce.

Lascia un commento

Back to Top