HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsCarlotta Benusiglio, trovata impiccata ad un albero. La sorella: “Non si è suicidata”

Carlotta Benusiglio, trovata impiccata ad un albero. La sorella: “Non si è suicidata”

di

Carlotta BenusiglioCarlotta Benusiglio, 37 anni, è stata trovata impiccata ad un albero. La tragedia è avvenuta a Milano in piazza Napoli. La famiglia della donna non crede al suicidio, la loro Carlotta non si sarebbe mai tolta la vita. Ecco le parole della sorella

Carlotta Benusiglio era una talentuosa stilista, il suo unico tormento era quella relazione violenta con quell’uomo che più volte l’aveva aggredita. Nessuno crede che la bella Carlotta possa essersi tolta la vita, eppure per il momento la famiglia non accusa nessuno.

A parlare ancora una volta è la sorella Giorgia, ormai distrutta dal dolore: “Non credo assolutamente che mia sorella si sia suicidata. Non lo avrebbe mai fatto e soprattutto, vista la riservatezza, mai a due passi da casa, usando un albero in una piazza. Per assurdo avrebbe potuto farlo usando il soppalco. Io e la mia famiglia vogliamo la verità. Del fidanzato non voglio parlare, noi eravamo contrari per precisi motivi alla relazione”.

Carlotta Benusiglio “aveva mille progetti, era un’artista, era appena tornata da Venezia dove era stata per una festa di nubilato dove aveva disegnato e realizzato l’abito da sposa per un’amica e poi a giorni doveva venire a trovarla un’amica dall’Argentina che non vedeva da sei anni. Insomma non è il comportamento di chi vuole farla finita“.

Giorgia accenna poi a quella relazione tormentata: “Ci sono le indagini in corso, la casa di mia sorella è sotto sequestro. Lei lo aveva denunciato diverse volte per violenze. Ma di più non chiedetemi. Del fidanzato non voglio parlare. Quello che posso dire è che noi, in famiglia, eravamo contrari a quella relazione. Abbiamo provato tantissime volte a farle capire che sarebbe stato meglio per lei stare lontano da quell’uomo. Non ci siamo riusciti”.

Carlotta Benusiglio più volte è finita in ospedale con lesioni gravi: “Io stessa una volta l’ho accompagnata al pronto soccorso. Ma non posso aggiungere altro. C’è un’inchiesta in corso, non ci risulta nessun indagato e io non voglio trarre nessuna conclusione. Non ci serve un colpevole ad ogni costo, nemmeno se è una persona che non ci piace. Vogliamo soltanto capire che cosa è successo davvero nelle ultime ore di vita di Carlotta. Chi ha incontrato, se era tranquilla o no, perché c’era del sangue sul materasso, perché ha lasciato casa sua così come l’abbiamo trovata cioè come un luogo abbandonato in tutta fretta… Si voleva davvero impiccare? Perché andare a farlo nei giardini di fronte a casa?”.

Carlotta quell’uomo lo ha visto anche il giorno dell’omicidio, ma dopo l’incontro è stata vista con un gruppo di amici in un bar. Cosa è successo alla 37enne? Si è realmente suicidata, come ipotizzano gli investigatori, o è stata uccisa?

Fonte: Corriere.itLastampa.it

Lascia un commento

Back to Top