HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiCaso Chiara Poggi: il mistero del Dna era stato svelato due anni fa, perché nessuno ha indagato?

Caso Chiara Poggi: il mistero del Dna era stato svelato due anni fa, perché nessuno ha indagato?

di

Il caso Chiara Poggi è un vaso di pandora che è stato scoperchiato dopo le recenti rivelazioni. Eppure nel 2014 il settimanale Giallo sul num. 40 aveva già annunciato che gli scienziati dell’università di Genova avevano redatto una perizia da cui erano spuntati due diversi profili genetici, nessuno dei due apparteneva ad Alberto Stasi.

Oggi si parla del caso Chiara Poggi e del Dna trovato sotto le unghie della povera ragazza che non appartiene ad Alberto Stasi condannato a 16 anni. Facendo un salto indietro però, a due anni fa, scopriamo che questa non è una novità. La madre della vittima invoca il silenzio, mentre quella di Stasi chiede una revisione del processo. Ci si chiede perché nessuno abbia indagato più a fondo, come riporta Giallo sul num. 40 del 2014 gli scienziati dell’Università di Genova avevano redatto una perizia dettagliata da cui erano emersi due diversi profili genetici maschili, nessuno dei due era di Alberto Stasi.

Durante il processo, come ricorda il legale dei Poggi, era stata già affrontata questa questione, ma si tratta solo di un indizio che non farebbe venire meno tutti gli altri indizi a suo carico, anzi metterebbe in campo un’ipotesi alquanto improbabile, ovvero la presenza di un complice sulla scena del crimine la mattina del 13 agosto 2007. Il Dna di cui si parla in questi giorni apparterrebbe ad un giovane già ascoltato all’epoca dei fatti, ma non è detto che sia il suo assassino.

I lembi di pelle sotto le unghie di Chiara Poggi sono stati analizzati proprio nel 2014, sette anni dopo il delitto. Nessuno immaginava il colpo di scena, ma le tracce erano troppo deboli, quando una persona si difende infatti il Dna che si deposita si individua facilmente. Anche per il generale Garofano quella di cui si parla in queste ore non è una svolta. I legali fanno sapere che ci sono dati ben precisi ma, così come riporta Giallo all’epoca, i test erano stati condotti dopo molti anni. Il generale sarebbe curioso di capire come sono state condotte le nuove analisi.

Lascia un commento

Back to Top