HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsCaso Denise Pipitone: Jessica Pulizzi assolta anche in appello
Jessica Pulizzi

Caso Denise Pipitone: Jessica Pulizzi assolta anche in appello

di

Jessica Pulizzi, la sorellastra di Denise Pipitone, è stata assolta in appello. Il procuratore generale aveva chiesto la condanna a 15 anni di reclusione. Dura la replica della madre della piccola scomparsa a settembre del 2004, Piera Maggio: «Non c’è giustizia».

denise pipitoneLa sentenza della terza sezione d’appello di Palermo è “assurda”. A dirlo è il padre di Denise Pipitone, Piero Pulizzi. La famiglia della piccola Denise ha aspettato 11 anni un verdetto che non restituisce giustizia. Il procuratore generale aveva chiesto 15 anni di per Jessica Pulizzi, accusata di sequestro di persona. Ricordiamo che la ragazza era stata stata assolta anche in primo grado. Il legale della parte civile, Giacomo Frattizza, ha commentato la sentenza dicendo che si tratta di un “momento triste” per la giustizia e la mente corre al caso Chiara Poggi, mentre si aspettano le motivazioni della sentenza. Intanto è certo che si ricorrerà in Cassazione.

Il caso Denise Pipitone è un mistero che si trascina da 11 anni. Il primo settembre del 2014, la piccola era fuori dalla sua casa a Mazara del Vallo, che giocava, una distrazione della nonna e la bambina è sparita nel nulla. Gli investigatori ha seguito tre piste, che si sono rivelate sbagliare. Gli appelli e la mobilitazione della madre Piera Maggio non hanno portato da nessuna parte. La prima svolta è arrivata nel 2005 e dopo il rapimento da parte degli zingari spunta per la prima volta lla vendetta familiare. Jessica Pulizzi, allora 17enne viene accusata del rapimento della bambina.

In aula i pm hanno raccontato dell’astio di Jessica Pulizzi nei confronti di Piera Maggio, la donna che aveva una relazione con il padre, da cui era nata la piccola Denise. Gli indizi contro Jessica Pulizzi sono numerosi ma quelli su cui si sono basati i giudici riguardano un’intercettazione ambientale. Mentre attendeva di essere interrogata, Jessica Pulizzi ha detto alla madre di aver portato Denise a casa dal padre per avere una conferma sul fatto che fosse davvero sua sorella, e non avendolo trovato la consegnò ad altre persone, che nessuno ha mai saputo identificare. Insieme a Jessica Pulizzi accusata di sequestro di persona, c’è il fidanzato Gaspare Ghaleb, condannato per aver reso false dichiarazioni a due anni, ormai prescritto. In un’altra intercettazione, si sente la sorella minore di Jessica Pulizzi, che accusava la madre di aver ucciso Denise, ma l’audio è disturbato e non costituisce una prova.

Lascia un commento

Back to Top