HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsCaso Fortuna Loffredo: “Il suo omicidio è un complotto”. Ecco perchè
fortuna loffredo_incidente probatorio

Caso Fortuna Loffredo: “Il suo omicidio è un complotto”. Ecco perchè

di

omicidio fortuna loffredoFortuna Loffredo sarebbe stata uccisa per vendetta. E’ questa l’ennesima ipotesi formulata sull’omicidio della piccola

Chi è stato ad uccidere Fortuna Loffredo? Per l’omicidio continuano ad attaccarsi a vicenda Raimondo Caputo, l’orco che ha violentato numerose volte la bimba, e Marianna Fabozzi, la mamma che avrebbe avuto il coraggio di uccidere il figlio Antonio e forse anche Fortuna.

Al Parco Verde tutto resta ancora un mistero, ma gli inquirenti continuano le loro indagini per fare luce sulla morte di due bimbi innocenti. Se la convinzione che Marianna abbia ucciso il figlio si fa sempre più forte, anche la morte di Fortuna la vede sempre più protagonista.

La mamma di Fortuna Loffredo ha ricordato che poco dopo la morte della figlia, Marianna Fabozzi, compagna di Caputo, le aveva fatto una breve visita pronunciando queste terribili parole: “Ora capirai il dolore di una madre che ha perso un figlio”. Da lì i dubbi di Mimma, che il giorno prima della morte della bimba pare avesse litigato con Marianna, che sapeva di cosa era capace Caputo, che era diventato un mostro anche con le sue figlie.

Perchè la donna avrebbe dovuto uccidere Fortuna? A spiegarlo è stato il colonnello Antonio Del Monaco: “Dal punto di vista psicologico è coerente che sia stata la Fabozzi a uccidere anche Fortuna. La Fabozzi è psicotica, una donna che confonde sogno e realtà. Ha eliminato il piccolo Antonio perché era d’intralcio per la relazione che voleva instaurare con Raimondo Caputo e ha verosimilmente ucciso Fortuna perché Caputo le stava sempre addosso, era diventata una concorrente“.

I due avevano implicitamente stipulato un “accordo del silenzio“: lui probabilmente sapeva che Marianna aveva ucciso il figlio, lei sapeva degli abusi di lui nei confronti delle figlie e di Fortuna. Entrambi però non avrebbero mai raccontato nulla per proteggere sè stessi da accuse tremende.

Ma non finisce qui. Caputo ha sicuramente violentato Fortuna, ma potrebbe non averla uccisa. Per questo la testimonianza della bimba che ha raccontato di aver visto Caputo violentare Fortuna, potrebbe non essere veritiera per tantissimi motivi, tra questi quello di coprire la mamma o di voler incolpare l’uomo che le ha fatto del male: “Chiara – spiega l’avvocato Pisani – non dice di aver visto Caputo lanciare Chicca dal palazzo. Dice invece che il giorno dell’omicidio seguì il padre e lo vide portare Chicca sul terrazzo del condominio per abusarla. Disse che Caputo si sdraiò addosso alla bambina ma non può essere possibile: il 24 giugno alle 12.30 faceva caldissimo e la pavimentazione del terrazzo è di pece che diventa bollente con il sole estivo”.

Intanto proseguono le indagini per l’omicidio di Antonio Giglio e di Fortuna Loffredo, due casi simili e ugualmente orribili.

Fonte: Huffingtonpost.it

Lascia un commento

Back to Top