HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti dal mondoNewsCaso Freddie Gray: incriminati sei agenti
freddie gray

Caso Freddie Gray: incriminati sei agenti

di

Dieci giorni fa vi abbiamo parlato del caso di Freddie Gray, il giovane afroamericano deceduto a causa delle lesioni riportate alla spina dorsale dopo l’arresto. Dopo la morte del 25enne si sono registrati una serie di disordini a Baltimora soprattutto quando è stato accertato che è un omicidio. Marylin Mosby, uno dei procuratori più giovani degli Stati Uniti, nonché afroamericana, ha ipotizzato incriminazioni di carattere penale contro gli agenti che erano già stati sospesi dal servizio.

freddie gray

Una foto della protesta a Baltimora

La polizia ha consegnato un rapporto al procuratore dove si legge che le soste del pulmino che trasportava Freddie Gray sono state quattro e non tre. Inoltre secondo alcune indiscrezioni di un’emittente televisiva pare che la lesione al midollo spinale del giovane afroamericano sia stata causata da un colpo violento della testa. La ferita al campo combacia con uno dei bulloni presenti nel veicolo.

Per i sei agenti che avevano in custodia Freddie Gray è scattato l’arresto ma sono stati rilasciati dopo il pagamento di una cauzione. Tre di questi sono afroamericani: il tenente Brian Rice, l’autista del veicolo Caesar Goodson e l’agente agente Alicia White. L’accusa più grave è a carico di Caesar Goodson che debe rispondere di omicidio di secondo grado, abuso e condotta negligente. Brian Rice e Alicia White invece sono stati accusati di omicidio colposo. Per il procuratore Mosby non ci sono dubbi, Freddie Gray “non aveva commesso alcun crimine” e il suo arresto oltre ad essere ingiustificato, è illegale.

Gli agenti attendono la convocazione del grand jury, un organo composto da 23 cittadini che dovrà decidere se dovrà essere avviato un processo per i sei agenti. Nonostante le proteste dei giorni scorsi a Baltimora, il grand jury potrebbe anche decidere di non processare gli agenti come è successo in Missouri per il caso dell’omicidio Ferguson avvenuto ad agosto 2014.

Per il presidente Obama è necessario che venga fatta chiarezza sull’accaduto e che gli individui accusati di un crimine vengano sottoposti a regolare processo. Il procuratore Mosby non si ferma e ha annunciato nuovi cambiamenti per rendere giustizia a Freddie Gray e per evitare che si verifichino altri episodi di questo tipo.

Fonte: Repubblica.it

Lascia un commento

Back to Top