HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsCaso Gianna Del Gaudio: il coltello trovato nel borsello di Tizzani non è l’arma del delitto

Caso Gianna Del Gaudio: il coltello trovato nel borsello di Tizzani non è l’arma del delitto

di

Nel borsello di Antonio Tizzani era stato trovato un coltello, ma per gli inquirenti non si tratterebbe dell’arma del delitto perché la lama è troppo corta. Nuovi dubbi e misteri sul delitto di Gianna Del Gaudio.

Gianna del GaudioAntonio Tizzani è l’unico indagato per l’omicidio di Gianna Del Gaudio. In uno dei sopralluoghi effettuati dalla scientifica è stato sequestrato un borsello appartenente all’uomo dove c’era un coltello. Perché lo teneva con sé? Questa è solo una delle tante domande a cui gli investigatori cercano di dare una risposta dopo che venerdì pomeriggio, come riporta Il Giorno, è stata “passata al setaccio” l’abitazione del figlio di Gianna Del Gaudio. I carabinieri hanno portato via gli abiti di Tizzani, molti sei suoi effetti personali e anche le chiavi. Tornando al coltello, in un primo momento si era ipotizzato che fosse proprio quella l’arma del delitto, ma dopo le prime analisi sono sorti alcuni dubbi.

A causare la morte di Gianna Del Gaudio è stata una ferita profonda inferta con ferocia al suo collo. La lama del coltello a serramanico sequestrato però risulta essere troppo corta. Intanto tutto il materiale è stato portato nei laboratori dei Ris di Parma. Non si conoscono ancora i motivi per cui Tizzani avesse un’arma nel borsello. A quanto pare anche l’uomo incappucciato non esiste. La nuora di Gianna Del Gaudio, in un’intervista realizzata da Quarto Grado, avrebbe detto che ha inventato questa storia perché la notte restava spesso da sola, e voleva convincere Paolo, anche lui ferroviere come il padre, a fare meno turni notturni.

Sempre negli scorsi giorni sono stati perlustrati i tombini e i box nei pressi della villetta dove è avvenuto l’omicidio. Gli investigatori oltre a cercare l’arma del delitto, sperano di trovare la collanina da cui l’ex professoressa in pensione non si separava mai. Nessun commento da parte dei legali di Tizzani, il consulente nominato dalla difesa però è convinto che i Ris di Parma lavoreranno con il massimo scrupolo.

Lascia un commento

Back to Top