HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Cold CaseCaso Guerrina Piscaglia: le bugie di Padre Graziano
padre graziano

Caso Guerrina Piscaglia: le bugie di Padre Graziano

di

La posizione di Padre Graziano si aggrava sempre di più. Il sacerdote congolese è accusato di aver ucciso e fatto sparire il cadavere di Guerrina Piscaglia ma si è sempre dichiarato innocente. Eppure tutti i suoi alibi vengono smontati in breve tempo.

padre grazianoL’ultima bugia detta da Padre Graziano è che quando è sparita Guerrina Piscaglia lui si trovava a casa di una donna anziana, ma i familiari hanno detto che il sacerdote non si è mai presentato a casa loro il primo maggio del 2014. Purtroppo la donna è morta quattro mesi fa e non può confermare o smentire quanto confessato dall’uomo.

«Credemi sono innocente», continua a ripetere Padre Graziano interrogato per la prima volta due settimane fa. Le poche cose che ha detto hanno aggravato la sua posizione anche perché continua a citare persone che non esistono e che non possono parlare. In questo caso però la figlia della pensionata di Ca’ Raffaello e la nipote hanno aggiunto che Anna non poteva nemmeno parlare perché malata dal 2006.

Nell’interrogatorio il sacerdote congolese ha confermato di avere un rapporto molto stretto con Guerrina però non si capisce come mai abbia fornito dettagli su Zio Francesco, l’uomo con cui sarebbe fuggita, solo in quell’occasione. Tra le altre bugie ce n’è un’altra che riguarda la visita in canonica il 28 aprile 2014 da parte del marito di Guerrina, il fratello e il figlio, circostanza smentita dai diretti interessati.

Per gli inquirenti non ci sono dubbi sul fatto che sia stato Padre Graziano ad uccidere Guerrina, e le indagini proseguono in questa direzione. Inoltre si sta analizzando il numero parziale che la donna aveva lasciato al sacerdote con preghiera di contattarla se fosse sparita. Le ricerche del corpo in assenza di indizi diventano sempre più difficili e la Procura non ha più intenzione di ispezionare le tombe del cimitero di San Gianni dove erano state trovate delle ossa. L’ipotesi che il cadavere sia stato bruciato e gettato nell’ossario è priva di fondamento.

Lascia un commento

Back to Top