HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Cold CaseCaso Mario Biondo: per il medico legale è stato un suicidio
mario biondo

Caso Mario Biondo: per il medico legale è stato un suicidio

di

Il caso di Mario Biondo, il cameraman palermitano trovato morto nella sua casa a Madrid, continua a far discutere. Negli scorsi giorni sono state rese note le conclusioni della perizia del medico legale dopo la riesumazione e prende sempre più corpo l’ipotesi che si sarebbe suicidato.

mario biondoPaolo Procaccianti, ha eseguito la nuova autopsia sul cadavere di Mario Biondi dopo la riesumazione che era stata disposta dalla procura di Palermo. Dalla relazione è emerso che sul cadavere del cameraman non vi sono segni di violenza e di pressione, ipotizzando che si sia trattato di un suicidio. Negli scorsi mesi i magistrati hanno ascoltato la moglie Raquel Sanchez Silva e altre persone.

Mario Biondo è morto a maggio del 2013 e da allora la sua famiglia continua a battersi per conoscere la verità. Abbiamo seguito il cold case anche sul nostro sito, attraverso le ricostruzioni di Giallo. Gli inquirenti spagnoli archiviarono il caso come suicidio, ma erano troppe le incongruenze, tanto che la procura di Palermo accettò l’esposto dei Biondo e decise si riaprire il caso. I primi dubbi riguardano l’orario della morte, la Sanchez infatti ha raccontato di aver chiamato la domestica per controllare se fosse successo qualcosa a Mario perché non lo sentiva da molte ore. La donna gli ha comunicato quanto accaduto solo alle 17 del 30 maggio del 2013. Alcuni testimoni però hanno detto che la scoperta della morte è avvenuta al mattino. La giornalista, partita da Madrid la sera del 29 maggio per raggiungere un parente che stava poco bene, sarebbe giunta a destinazione la mattina seguente.

Tra gli altri dubbi ve n’è uno che riguarda il pc di Mario Biondo. La moglie ha detto di aver controllato personalmente il computer ma dopo il suo decesso sarebbe stato utilizzato. In fase di indagini è stato accertato che sarebbe stato acceso da un ingegnere informatico, parente della giornalista. Sempre Raquel ha detto di aver scoperto che Mario aveva chiamato uno spacciatore, eppure dai tabulati è emerso che le uniche chiamate effettuate sono state ad una donna e ad un’agenzia immobiliare. Dalle analisi delle conversazioni via sms tra i due coniugi è emersa una profonda crisi dovuta al tradimento da parte della Sanchez. È davvero questo il motivo che ha spinto Mario Biondo a suicidarsi? È un suicidio? Il pool di magistrati palermitani continua a lavorare sul cold case per cercare di dare una risposta a questa domanda.

Fonte: Fanpage

Lascia un commento

Back to Top