HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiCaso Yara Gambirasio, spunta un supertestimone: nuove rivelazioni

Caso Yara Gambirasio, spunta un supertestimone: nuove rivelazioni

di

Mario Torraco, ex guardia giurata, ha rilasciato una testimonianza importante. La sera dell’omicidio di Yara Gambirasio ha visto qualcosa che lo ha turbato.

yara gambirasioSi riaccendono i riflettori sul caso dell’omicidio di Yara Gambirasio. La tredicenne era scomparsa da Brembate di Sopra (Bg) il 26 novembre 2016. Il suo corpo venne ritrovato tre mesi dopo. Oggi ci sono delle importanti rivelazioni su quella tragica sera, una ex guardia giurata, Mario Torraco, ha rilasciato un’intervista al settimanale “Oggi” a cui ha confessato che vicino casa di Yara Gambirasio ha visto un uomo che sollevava una ragazza. L’urlo che ha sentito Torraco lo ha fatto voltare di scatto, la voce era femminile e pare che stesse proprio chiedendo aiuto. Subito dopo, qualcuno ha intimato di stare zitta. L’ex guardia giurata ha detto che in quel momento ha pensato che fosse una lite tra fidanzati, quindi non è intervento.

Qualche tempo dopo, Mario Torraco ha letto sui giornali che era scomparsa una ragazza, Yara Gambirasio. Assalito dai rimorsi per non essere intervenuto subito, ha parlato con gli inquirenti e la sua testimonianza è ritenuta attendibile. L’uomo è divorato dai dubbi, perché poteva essere proprio Yara e la figura maschile il suo assassino. Ricordiamo che per l’omicidio della Gambirasio c’è un solo imputato: Massimo Bossetti. Il muratore di Mapello è stato condannato in primo grado all’ergastolo, ma continua a professarsi innocente. Molte le prove a suo carico, tra cui quella “regina”: il profilo genetico isolato sugli slip di Yara è lo stesso di Bossetti. Gli investigatori inoltre hanno analizzato i tabulati telefonici del cellulare e le celle agganciate, la sera del 26 novembre 2010 era proprio nella zona da cui è scomparsa Yara Gambirasio.

Lascia un commento

Back to Top