HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiUltimissimeCaterina Susca, confessione shock: Ad ucciderla un 18enne nigeriano

Caterina Susca, confessione shock: Ad ucciderla un 18enne nigeriano

di

Il giovanissimo ragazzo di 18 anni originario della Nigeria ha fornito agli inquirenti una confessione shock, sarebbe stato lui ad uccidere la 60enne Caterina Susca

La donna era stata trovata senza vita e seminuda all’ingresso della sua abitazione con la testa avvolta in un sacchetto di plastica. Le prime ipotesi erano state di una rapina finita nel modo più tragico, e le accuse erano cadute su un 30enne ghanese, che era stato visto dai vicini della vittima nei pressi della villetta. Per mancanza di prove però, l’uomo era stato rilasciato.

Le indagini sono continuate fino a quando una confessione shock ha rotto il silenzio, il mistero e i dubbi riguardanti l’omicidio Caterina Susca.

Il ragazzo che è residente regolarmente in Italia, si chiama Nwajiobi Donald. Dopo un lungo interrogatorio il ragazzo, appena maggiorenne, ha confessato di essere stato l’autore dell’assassino di Caterina Susca, sposata e madre di due figli.

caterina suscaIl movente è però ancora da chiarire, come tutta la dinamica dell’omicidio. Nonstante questo però, l’uomo ghanese che era stato accusato di omicidio volontario per poi essere rilasciato rimane ancora indagato per questa vicenda.

Secondo altre ricostruzioni, la donna sarebbe morta venendo strangolata da una sciarpa mentre fino al collo aveva intorno al volto una busta di plastica.

L’autopsia chiarirà meglio gli elementi che hanno causato il decesso di Caterina Susca.

La procura di Bari ha inoltre precisato: “Per la rapida soluzione del caso è stata determinante l’attività svolta, sotto la direzione del dott. Luigi Rinella, dalla Squadra Mobile della questura di Bari che, grazie anche alla fattiva collaborazione dei cittadini, ha sviluppato e verificato con tempestività ed intuito tutti gli spunti investigativi disponibili pervenendo all’identificazione del presunto autore del reato.”

Una scena da film horror si è presentata alla polizia scientifica arrivati sul luogo. Caterina Susca infatti, è stata aggredita inaspettatamente, forse mentre rientrava in casa.

Lascia un commento

Back to Top