HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsCesena: Rachid Rahali non si rassegna alla separazione e uccide la ex moglie a coltellate
femminicidio

Cesena: Rachid Rahali non si rassegna alla separazione e uccide la ex moglie a coltellate

di

Rachid Rahali ha ucciso a coltellate la sua ex convivente Nadia Salami. Ai militari ha fornito versioni contrastanti circa l’accaduto. Prima ha raccontato che era stato minacciato dalla donna, poi che la stessa ha tentato di uccidersi e il ferimento sarebbe avvenuto nel tentativo estremo di salvarla.

rachid rahaliRachid Rahali, marocchino di 35 anni, domenica sera ha ucciso la sua ex convivente. L’arma utilizzata è un coltello da cucina. I fatti sono accaduti in un appartamento dell’ex Roverella, a Cesena, dove risiedono famiglie seguite dai servizi sociali e rifugiati. La vittima, Nadia Salami, di origini marocchine, viveva con tre figli avuti da una precedente relazione. I vicini li sentivano litigare molto spesso, anche se Rachid Rahali era fuori per lavoro e non abitava con la donna.

La sera della tragedia, Rachid Rahali aveva cenato insieme ai bambini e a Nadia ma l’armonia è durata poco perché dalle risate si è passati alle urla, alla violenza, al sangue e alla morte. Tutto è accaduto sotto gli occhi dei bambini che hanno atteso invano che la madre uscisse dal bagno dove si era rifugiata per sfuggire alla furia omicida di Rachid Rahali. Quando ha compreso la gravità della situazione l’uomo ha chiamato i soccorsi ma per Nadia non c’era più nulla da fare. Rachid Rahali non è fuggito via, si è consegnato e ha fornito la sua versione dei fatti che ha cambiato in seguito. Per questo i militari stanno cercando di ricostruire gli ultimi attimi di vita di Nadia.

Rachid Rahali ha raccontato che avevano avuto un litgio e che la donna era armata, nel tentativo di recuperare il coltello l’ha ferita mortalmente. Nella seconda versione ha riferito che Nadia avesse intenzione di uccidersi. Ma dai primi accertamenti sul cadavere, sono state rinvenute delle ferite incompatibili con entrambe le versioni.

Nadia si era trasferita a Cesena per amore. Dopo la morte del marito aveva lasciato Brescia perché era convinta che Rachid Rahali si sarebbe presa cura di lei, dalla loro relazione era nato un altro bambino che, come i suoi fratelli, ora dovrà crescere senza la mamma.

Lascia un commento

Back to Top