HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti dal mondoOmicidi in FamigliaChristian Josè Gomez, decapita la madre con un’ascia perchè “troppo assillante”

Christian Josè Gomez, decapita la madre con un’ascia perchè “troppo assillante”

di

Christian Josè GomezChristian Josè Gomez, 23 anni, ha tolto la vita alla propria madre decapitandola con un’ascia. L’omicidio è avvenuto in Florida nella città di Oldsmar

Christian Josè Gomez ha ucciso la mamma perchè, secondo quanto riferito proprio dal giovane, era diventata troppo assillante.

Il 23enne, che soffre di alcuni problemi mentali tra cui schizofrenia, era già conosciuto dalle Forze dell’ordine a causa di alcuni precedenti penali. Per l’omicidio della madre è stato invece incriminato per omicidio volontario di primo grado.

Christian Josè Gomez avrebbe pianificato l’omicidio della donna, identificata come Maria Suarez Cassagne, 48 anni, due giorni prima. La 48enne avrebbe chiesto più volte al figlio di spostare alcuni scatoloni che erano in soffitta. Infastidito il 23enne ha però deciso di ucciderla.

Dopo l’omicidio, il ragazzo ha decapitato la madre e nascosto la testa in un sacco dell’immondizia. Il resto del corpo invece, è rimasto abbandonato davanti la propria abitazione.

Lo sceriffo Bob Gualtieri ha dichiarato a riguardo: “Il cadavere era accanto al cassonetto, l’assassino aveva cercato di ripulire la scena del delitto”.

Il corpo senza vita di Maria Suarez Cassagne è stato ritrovato da un altro figlio di 26 anni che era in casa al momento dell’omicidio ma che non si era accorto di nulla. E’ stato proprio quest’ultimo a chiamare la polizia: “E’ andato al garage, ha trovato un’ascia che sul pavimento – ha riferito lo sceriffo – Ha poi trovato una scia di sangue e l’ha seguita fino a che non ha trovato sua madre decapitata per terra. Il ragazzo mi ha immediatamente chiamato”.

Christian Josè Gomez una volta arrestato ha confessato di essere stato l’autore del delitto e ha spiegato il perchè di questo orribile gesto.

Un parente del 23enne ha poi dichiarato: “Christian Josè era una brava persona. Era normale fino a quando all’età di 20 anni non gli è stata diagnosticata una malattia mentale che lo ha purtroppo sopraffatto.”

Lascia un commento

Back to Top