HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
ScomparsiChristiane Seganfreddo, scomparsa ad Aosta

Christiane Seganfreddo, scomparsa ad Aosta

di

Christiane Seganfreddo è una professoressa di 43 anni di Aosta. A denunciare la sua scomparsa avvenuta il 30 dicembre 2013 è stato il suo compagno che quando si è svegliato non l’ha trovata nel loro appartamento

Le ricerche per la scomparsa di Christiane Seganfreddo sono iniziate da subito incentrandosi soprattutto tra il centro di Aosta e la collina, zona in cui per l’ultima volta è stato rilevato il segnale del telefono cellulare della donna, poi improvvisamente spento dalle 5 del mattino del 30 dicembre 2013.

Dopo varie ricerche il 2 gennaio 2014 ha dato nuove speranze e tracce da seguire, poichè una testimonianza giudicata attendibile, avrebbe raccontato di aver visto Christiane Seganfreddo a Verrogne, vicino al comune di Saint-Pierre.

Secondo gli accertamenti la donna avrebbe portato con sè dei contanti, la propria carta d’identità e si sarebbe allontanata a piedi in circostanze che fanno preoccupare, come ha tenuto a sottolineare la polizia.

Christiane Seganfreddo è alta 1 metro e 65 centimetri, ha una corporatura media e nel giorno della scomparsa probabilmente indossava un giaccone nero del marchio “North Face”, jeans e stivali neri.

Christiane SeganfreddoLa Questura di Aosta ha lanciato un appello su Facebook: “Non cerchiamo un cadavere, tutte le ipotesi sono aperte” ed ha diffuso la foto della donna per un possibile riconoscimento.

Le motivazioni che hanno portato Christiane Seganfreddo ad allontanarsi potrebbero essere anche legate a suoi problemi di salute, ma su questo gli esperti non hanno dato ulteriori conferme.

La donna insegna da anni arte e immagine presso la scuola media Luigi Einaudi e la dirigente dell’istituto Rosina Meloro ha dichiarato che tutti sono in attesa del suo ritorno.

Le ricerche che per ora sono ancora senza esito, continueranno nella zona in cui Christiane Seganfreddo è stata avvistata dato che una seconda testimonianza, avrebbe raccontato di aver dato alla donna delle indicazioni per un sentiero che conduceva proprio a Verrogne.

Lascia un commento

Back to Top