HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti StradaliNewsClaudia Tolu abbandonata sulla A26 dal marito dopo un litigio, travolta da un automobilista

Claudia Tolu abbandonata sulla A26 dal marito dopo un litigio, travolta da un automobilista

di

Tragedia sulla A26 dove una donna, Claudia Tolu di 37 anni, è stata investita e uccisa mentre si trovava sulla corsia di emergenza. Dopo un litigio con il marito era stata obbligata a scendere dall’auto.

claudia tolu-investitaClaudia Tolu è morta la scorsa notte in seguito ad un terribile incidente avvenuto nei pressi di Casale, sulla A26. La donna di 37 anni era di origine romena ma viveva ad Aosta insieme al marito, Nello Alfonso Caputo di 47 anni. I coniugi vivevano ad Aosta e stavano rientrando a casa dopo aver cenato a Poirino, località del torinese. Ed è stato proprio a questa cena che, secondo la ricostruzione degli inquirenti, l’uomo avrebbe bevuto qualche bicchiere di troppo che ha alimentato una lite finita come accade nei film: con lui che obbliga lei a scendere dall’auto.

La povera Claudia Tolu si è incamminata sulla corsia d’emergenza dell’autostrada nel buio della notte, stringendo solo la borsetta. Dopo qualche chilometro, un auto in corsa, sopraggiunta all’improvviso l’ha investita in pieno. L’automobilista non si è accorto della sua presenza e non ha potuto fare nulla per evitare l’impatto. Quando i medici del 118 sono intervenuti intorno alle 5 del mattino hanno constatato il decesso della donna.

Dopo aver appreso la notizia dell’incidente, il marito di Claudia Tolu si è sentito male ed è stato ricoverato presso l’ospedale di Aosta. «Non volevo che accadesse tutto questo. Non volevo», continua a ripetere. L’uomo è indagato per concorso in omicidio colposo insieme all’automobilista che ha investito la donna e che non si sarebbe fermato per prestare soccorso. Domani intanto è stata predisposta l’autopsia sul cadavere per cercare di ricostruire le ultime ore di vita di Claudia Tolu e fare luce su alcuni punti oscuri.

Fonte: La Stampa

Lascia un commento

Back to Top