HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsCocò, il bimbo ucciso secondo la mamma conosceva troppo

Cocò, il bimbo ucciso secondo la mamma conosceva troppo

di

Antonia Iannicelli, la mamma del bambino ucciso insieme al nonno e alla sua compagna è disperata. Secondo la donna “Cocò”, come veniva chiamato il piccolo ammazzato a Cassano dello Ionio, conosceva l’autore dell’omicidio

Antonia Iannicelli è certa di ciò che continua a dichiarare: “Cocò ha visto gli assassini in faccia e li conosceva per questo lo hanno ucciso. Lo hanno ucciso perché li conosceva, vigliacchi. Perché? Perché? Perché lo avete fatto? Era solo un bambino”.

Le sorelline di Cocò sono affidate ad una zia agli arresti domiciliari, i loro genitori sono in carcere e il piccolo fratellino ormai è un angelo.

Antonia ora è decisa a scappare dalla sua terra, quella che ha visto nascere e morire il suo piccolo Cocò: “Lascerò la Calabria e ricomincerò a vivere con le mie figlie, lo devo al mio bambino”.

La donna è in attesa per avere una probabile concessione degli arresti domiciliari per poter affrontare questo momento di dolore insieme alle sue bambine: “Ricordo che la giovanissima mamma, spiega Corbelli, è stata arrestata di nuovo e riportata nel carcere di Castrovillari, dove si trova dall’estate scorsa solo perché aveva lasciato l’obbligo dei domiciliari per portare i suoi tre bambini a vedere il papà detenuto nel carcere di Castrovillari, che non vedevano da quasi due anni. Addirittura il piccolo Cocò il padre non l’aveva mai visto”.

cocò

Al momento le indagini non hanno sosta, bisogna trovare gli assassini di Cocò, del nonno e della sua compagna. Non si esclude che le tre vittime al momento dell’omicidio stavano rincasando ma purtroppo sono rimaste vittime di un agguato. I killer avrebbero messo il corpo di Innicelli nel bagagliaio dell’auto per poi incendiare il mezzo.

Sul cofano dell’automobile è stata trovata una moneta di 50 centesimi, che nel linguaggio criminale rappresenta lo “scarso valore” che aveva la vittima.

Iannicelli forse aveva dei conti in sospeso, ma non poteva mai immaginare che quel qualcuno che avrebbe dovuto incontrare avrebbe ucciso senza pietà anche il suo nipotino.

Lascia un commento

Back to Top